Genitori e bambini della scuola Randi si sMOgBILITANO
con Legambiente e il Comitato Palestro 30 e Lode.

12/02/2019

Questa mattina nel quartiere Palestro, fuori dalla scuola Randi, un flash mob contro lo smog: mascherine per tutti i bambini e i genitori e monitoraggio del PM10, per sensibilizzare contro l’inquinamento e promuovere la campagna #sMOgBILITIAMOCI


“Un quartiere pulito e sano è la nostra priorità” afferma il medico portavoce del Comitato Palestro 30 e Lode Maurizio Borsatto, “e ringraziamo i genitori e i bambini della scuola Randi che si sono messi a disposizione per , necessarie per attirare l’attenzione su un .” La concomitanza degli orari di apertura delle scuole con quelli di inizio di molte attività lavorative, fa sì che in molte situazioni si verifichi una concentrazione tale di automobili da far diventare le zone circostanti le scuole particolarmente pericolose per i bambini e i genitori a piedi o in bicicletta, con un’aria irrespirabile.
In quartiere Palestro questa , dove la congestione del traffico è ogni giorno disastrosa. Il problema è legato principalmente alla lunga fila di auto incolonnate: una congestione creata solo in piccola parte da chi accompagna i figli a scuola, e in larga parte dalle auto che attraversano il quartiere Palestro per raggiungere più velocemente via Vicenza e corso Milano.
“Il ruolo della scuola nell’educazione e nella promozione di stili di vita sani e sostenibili è fondamentale, e come genitori siamo persuasi dal fatto che sia nostra responsabilità adottare soluzioni da perseguire con determinazione, per dare un segnale forte nei confronti dei più piccoli.” prosegue Borsatto. “Per questo motivo abbiamo coinvolto genitori e bambini della scuola che stamattina i bambini si sono presentati con le mascherine, a simboleggiare l’aria irrespirabile.

Fuori dalla scuola è stato realizzato anche il primo di una serie di monitoraggi istantanei del livello di PM10 e PM 2,5 nell’aria, che proseguiranno poi durante la giornata in altri luoghi simbolici come la rotonda di Corso Milano e i principali nodi che interesseranno il percorso del Sir3. I dati del monitoraggio verranno resi pubblici in occasione dell’arrivo a Padova del TrenoVerde di Legambiente, previsto per la fine di marzo.
"Si inserisce in questo contesto la proposta di Legambiente di rivedere la mobilità in via Volturno in riferimento alla complessiva revisione del traffico e della politica della sosta che dovremo affrontare discutendo del futuro della Caserma Prandina”, aggiunge Sergio Lironi di Legambiente Padova, anch’essa con sede nel Quartiere Palestro. “Potrebbe essere una soluzione capace di sgravare da parte del traffico via Piave, rendendo il nostro quartiere meno congestionato e garantendo strade più sicure.”

La campagna #sMOgBILITIAMOCI continua, nei prossimi giorni sono previste altre iniziative, che culmineranno il 23 febbraio, alle 15.00 sul Listòn, per una mobilitazione cittadina contro lo smog e l’inquinamento sottoscritta ad oggi da oltre 20 sigle.
http://www.legambientepadova.it/smogbilitiamoci

Categoria: smog | comunicati stampa      

menu' gestione