Iscr. Reg. Trib. di Padova n. 1920 del 14/12/04
03/03/2011 Newsletter num 282 inviata a 13423 iscritti

Sostieni legambiente diventa socio

Primo Piano

Bici MasterPlan in dirittura d'arrivo. Ma serve più slancio.


Sarà presto votato in Consiglio Comunale il nuovo Bici MasterPlan, il piano per la realizzazione di nuove piste ciclabili. Ecco cosa manca per una sua miglior stesura. Nel frattempo l’investimento fatto gli scorsi anni nelle piste ciclabili, sta già ripagando in termini di sicurezza e di utilizzo delle due ruote (ecologiche).

Ambiente

Auditorium e Centro Congressi in Fiera: insieme perché conviene


Misteriosi abboccamenti tra sindaco e presidente della provincia su piazzale Boschetti. Un rischio idraulico per gli affreschi di Giotto legato alla realizzazione dell’Auditorium in riva al Piovego. Un Centro Congressi che potrebbe anche ospitare il centro della musica. Nonostante le smentite l’Auditorium potrebbe proprio finire in Fiera. E i vantaggi sarebbero molteplici.

Democrazia Urbana

Per una ristorazione scolastica sostenibile!


Da pochi giorni si stanno raccogliendo firme a tutela di una ristorazione scolastica di qualità, con particolare riferimento alla presenza di cibi biologici, di stagione ed equo solidali. In generale affinchè ci sia un investimento educativo sul tema alimentazione da parte del Comune di Padova. E’ promossa dal DES, il Distretto di Economia Solidale che raggruppa una decina di associazioni. Possibile la firma on line.

Cemento che ride

In Prà un restauro sbagliato


Italia Nostra boccia senza mezzi termini la rielaborazione del progetto di recupero del Frontone dell’ex Foro Boario, contestando che tutto è fuorché un restauro. Ritiene inoltre che le modifiche apportate siano assolutamente insignificanti per giustificare l’assenso della Soprintendenza ai Beni architettonici, rispetto alla bocciatura del luglio dello scorso anno.

Media e messaggi

La vita è bella


“La vita è bella”, negozio di alimentari biologici e biodinamici nel cuore di Tencarola (Selvazzano Dentro) in Via Padova 26. Presso il quale potrai trovare il meglio dell’alimentazione biologica con vasta scelta di prodotti artigianali, detergenti e prodotti per la casa ecosostenibili e, se sei Socio di Legambiente, presentando la tua tessera, ti sarà riservato uno sconto del 10% su tutta la spesa.

Succede in città

Lo specchio di Venere


In occasione della Festa Internazionale della Donna il Consiglio di Quartiere 3 Est organizza “Lo specchio di Venere - Ritratti della desinenza in A”, musica e teatro al servizio delle parole con Filippo Tognazzo e Officina Francavilla, Domenica 6 Marzo 2011 alle ore 21 presso il Teatro don Bosco in via Camillo De Lellis n.4 (zona Forcellini).

Un racconto delle donne attraverso pagine indimenticabili, nelle quali poeti e scrittori provano a descrivere la complessità dell’universo femminile, con brani di Erri De Luca, Khaled Hosseini, Antonella Benvenuti, Isabel Allende, Concita De Gregorio, Ilaria Onida, Roberto Saviano, Mohammed Yunus, Azar Nafisi, Anna Politkovskaja e musiche di A. Branduardi, M. Makeba, R. Gaetano, G. Gaber e Officina Francavilla.

L’ingresso è a offerta libera. Il ricavato sarà devoluto ai progetti di Gruppo Polis in favore delle donne vittime di violenza.

Per informazioni: eventi@gruppopolis.it , tel.049 8900506


Primo Piano

Bici MasterPlan in dirittura d'arrivo. Ma serve più slancio.


Dal 2007 ad oggi, parallelamente alla realizzazione di nuove piste ciclabili sono progressivamente scesi di anno in anno gli incidenti con biciclette coinvolte passando dai 387 incidenti del 2007 ai 330 dell’anno scorso.

In vista del prossimo Consiglio Comunale dove è prevista l’approvazione del BiciMasterPlan (BMP), Legambiente rinnova la sua soddisfazione per il nuovo piano che, ne siamo sicuri, darà un nuovo impulso alla cicalbilità cittadina.
Importante in questo senso è stato l’accoglimento di diverse osservazioni presentate da Legambiente al Piano, come il futuro ripristino del passaggio ciclabile sul ponte del Bassanello o la recente riapertura della passerella ciclabile sul Cavalcavia Borgomagno o ancora il completamento dei percorsi ciclabili lungo via San Marco, via Tommaseo e via Venezia e l’istituzione del doppio senso di marcia per le biciclette in via San Francesco e via Barbarigo.

Ma  restano diversi i problemi insoluti e quindi lanciamo un appello al Consiglio Comunale perché migliori il BMP relativamente ad alcune situazioni critiche.

Ecco le principali:

ZTL. Nel 2010 sono raddoppiati gli incidenti in ZTL passando dai 23 incidenti del 2009 ai 57 registrati nel 2009. Legambiente chiede quindi un provvedimento immediato per tutta l’area del Centro Storico che dev’essere dichiarato zona a Ciclabilità diffusa, introducendo una segnaletica anche solo verticale che permetta il doppio senso di marcia nelle vie a senso unico, per affermare la vocazione ciclo pedonale del centro, rendendo più cauti gli automobilisti e togliendo le bici dai marciapiedi. Altre città come Reggio Emilia e Ferrara hanno adottato il provvedimento e ne fanno il proprio fiore all’occhiello.

Via Facciolati è la strada con il più alto numero di incidenti del 2010. Si tratta della via con il maggior numero di transiti in bicicletta al di fuori dal quartiere centro e quindi il completamento della pista ciclabile è assolutamente prioritario e non si può aspettare fino al 2015 come prevede attualmente il BMP.

Sale in “classifica” via Pontevigodarzere con 10 incidenti nel 2010 contro la media di 3 incidenti registrata negli anni precedenti. In una zona in piena espansione edilizia, manca la previsione di una pista ciclabile lungo l’asse principale di spostamento che rimane riservato alle auto, tanto da interrompere anche la corsa del tram che sarebbe altrimenti potuto arrivare fino a Cadoneghe migliorando di molto il servizio pubblico offerto ai cittadini. Una scelta miope di cui si pagano le conseguenze e che bisogna correggere tramite l’eliminzione del traffico di attraversamento dalla via con il prolungamento del tracciato del tram e lo spostamento del traffico residuo in una direttrice alternativa lungo la ferrovia.

E’ necessario istituire la precedenza alle bici lungo la ciclabile di via Chiesanuova, dove il numero di incidenti è in progressiva diminuzione dopo i lavori sul Cavalcavia, ma che resta al terzo posto in classifica con 8 incidenti nel 2010. Lungo il tracciato esistono infatti circa 30 segnali di stop per le biciclette che generano confusione in ciclisti ed automobilisti, in quanto negli attraversamenti ciclo-pedonali il Codice della Strada assegna la precedenza a pedoni e biciclette. Per la sicurezza dei ciclisti e non solo, è possibile rivedere la mobilità lungo le numerose vie laterali, diminuendo il numero di immissioni o punti di uscita dalla via principale.

Sandro Ginestri – Coordinatore Legambiente Padova


Ambiente

Auditorium e Centro Congressi in Fiera: insieme perché conviene


Era l’11 gennaio del 2008 quando, dalle pagine del Gazzettino di Padova, l’allora presidente dei Costruttori Padovani Leonardo Cetera proponeva di realizzare nell’area della Fiera di Padova sia il Centro Congressi che l’Auditorium.

La proposta era subito piaciuta a Legambiente, che aveva prontamente inserito la Fiera nel numero dei siti dove poteva essere realizzato il centro della musica padovana, senza compromettere l’area di piazzale Boschetti. Eravamo e siamo, infatti, fermamente convinti che la naturale vocazione dell’ex piazzale delle corriere è quella di essere destinato a verde pubblico (come previsto dal PRG di Piccinato, n.d.r.) e di far parte di quel piano delle acque e delle mura che è stato anche inserito nel Piano di Assetto del Territorio.

Molti articoli sono usciti su ecopolis e sulla stampa cittadina in cui veniva motivata, sotto molteplici aspetti, la convenienza di trasferire l’Auditorium in Fiera. Ma la scelta dell’amministrazione comunale sembrava assolutamente ferma ed irremovibile sul progetto di Klaus Kada in riva al Piovego.

Alcuni giorni fa, però, il Mattino di Padova ha pubblicato un articolo in cui prendendo spunto da un ritrovato dialogo tra sindaco e presidente della provincia e da “un’ipotesi, appena appena accennata” di riconsiderare la permuta delle aree di proprietà riguardanti piazzale Boschetti e una porzione del PP1, restituendo la prima alla provincia e la seconda al comune, concludeva che tutto ciò preludeva al trasferimento dell’Auditorium in Fiera, magari come futuro ampliamento del Centro Congressi di recente affidato alla progettazione dell’architetto Eduard Mijic.

I cronisti, si sa, amano fare congetture, tant’è che il sindaco Zanonato e l’assessore Boldrin hanno prontamente smentito qualsiasi ripensamento sulla realizzazione dell’opera progettata da Kada, ma spesso le congetture colgono nel segno.

Ricordiamo, infatti, che esiste un’incognita sulla fattibilità dell’Auditorium, legata ai paventati rischi idrogeologici connessi alla realizzazione dell’imponente opera in riva al Piovego. Rischi che possono interessare la vicina Cappella degli Scrovegni, il cui sottostante Cenobio è già adesso interessato da allagamenti in occasione di forti piogge. Allagamenti che l’intervento edilizio potrebbe accentuare fino a minacciare il ciclo pittorico di Giotto. Sulla fondatezza di questi rischi si pronunceranno i tre “saggi” nominati dal sindaco, i professori Luigi D’Alpaos, Paolo Salandin e Paolo Simonini, dopo le indagini che dovrebbero essere realizzate a breve. Se il rischio dovesse essere dichiarato reale, il progetto di Kada finirà realmente nel cassetto ed entrerà in gioco la possibilità di rielaborare il Centro Congressi di Mijic, all’interno della Fiera, in una struttura polifunzionale adatta anche alla musica.

Ma anche se il rischio dovesse essere remoto, perché correrlo? Prudenza consiglierebbe di rinunciare comunque all’intervento. Da parte nostra plauderemo alla decisione e non imputeremo al comune di aver speso una cifra considerevole per il progetto di Kada, per poi abbandonarlo. L’opera dell’architetto austriaco potrebbe essere realizzata comunque, in quanto è un monumento che non dipende dal luogo in cui è stato previsto. Si tratta di un’opera autoreferenziale che può essere collocata ovunque. Potrebbe, quindi, essere prevista, mutandone la destinazione, in una della aree centrali dei grossi ed anonimi quartieri che circondano il centro della città, con il risultato di costituire il segno identitario di quel quartiere e di nobilitarlo sotto il profilo della qualità urbana. In sostanza quattro vantaggi: salvaguardare Giotto, ampliare il parco della acque e delle mura, realizzare un’opera monumentale nel centro di un quartiere ed iniziare la trasformazione dell’area della Fiera in quel Distretto della cultura e degli eventi previsto dallo stesso PAT.

Lorenzo Cabrelle – Legambiente Padova


Democrazia Urbana

Per una ristorazione scolastica sostenibile!


La vicenda delle mense scolastiche padovane occupa la stampa locale ormai da 2 mesi.
Ad una motivazione ragionevole: il contenimento dei costi, gli scarti e l’allargamento del servizio, si sono date risposte discutibili nel merito e nel metodo.
Il merito: per ben 3 giorni piatto unico “ristretto”, riduzione drastica della qualità complessiva, eliminazione del biologico, ecc. ecc.
Il metodo: decisioni inappellabili, evidente ed eccessiva interlocuzione con le sole ditte di catering fornitrici con continue proroghe ai bandi, insofferenza alle proteste ed alle proposte degli utenti/cittadini.
Tutto questo sta animando un profondo dibattito, che è andato oltre il tema specifico, sconfinando sulla “qualità” delle relazioni tra eletti ed elettori, o fra Cittadini ed Amministratori.

Occorre dire che il Sindaco non si sta sottraendo al confronto, ma i risultati delle proteste/proposte sono ancora da venire.

Ecco il perché dell’iniziativa assunta dal Distretto di Economia Solidale di Padova, nella raccolta di adesioni per questa petizione, ancora una volta di protesta/proposta, invitando tutti, padovani o meno, ad aderire e divulgare.
Sui temi generali e culturali il DES promuove un appuntamento Lunedì 14 marzo, ore 20.30 alla FORNACE CAROTTA una serata su le NUOVE FRONTIERE PER UNA RISTORAZIONE PUBBLICA SOSTENIBILE.

Franco Zecchinato - Presidente El Tamiso

Qui di seguito il testo della petizione che può essere sottoscritta on line, clicca qui.

AL SINDACO DI PADOVA – FLAVIO ZANONATO
Gentile Sig. Sindaco,

ricordando in premessa il profondo dibattito cittadino di queste settimane sulle mense scolastiche, causato dalla decisione dell'Assessore competente di modificare sensibilmente il servizio, noi Cittadini Padovani le chiediamo di:

- riconsiderare le decisioni adottate alla fine del 2010, in ordine alle numerose e pressanti richieste degli utenti, per il mantenimento ed il miglioramento degli standard qualitativi precedenti – siamo infatti convinti che diversamente la nostra Città farebbe un passo indietro sul piano culturale ed etico
- considerare inoltre che l'Amministrazione comunale dovrebbe fare proprie la difesa del valore educativo del cibo, e dello sviluppo ambientale, economico ed occupazionale del territorio, a cui l'agricoltura biologica locale contribuisce, come viene riconosciuto dalla ricerca scientifica e dalla normativa vigente, ma anche da tanti abitanti di questa Città
- mantenere e incrementare la presenza di prodotti del commercio equo solidale come scelta concreta ed originale per sostenere la cooperazione internazionale verso i Paesi del sud del mondo
- stabilizzare la consultazione con i soggetti coinvolti nella filiera della ristorazione, ed in particolare con utenti finali e produttori agricoli, che permettano riduzione degli sprechi e abbattimento dei costi, senza rinunciare alla qualità ed alla trasparenza
- nella prospettiva di definire i nuovi prossimi capitolati di affidamento della ristorazione scolastica, di valutare ed analizzare le scelte più recenti e più aggiornate di altri Enti Locali, che dimostrano come il criterio della stagionalità dei menù sia l’elemento chiave per garantire qualità, educazione, salute e risparmio insieme, oltre che una necessaria ricaduta positiva sull'agricoltura locale
- stante la sensibilità sociale e la centralità dei temi di cui sopra, valutare se non sia il caso di invalidare gare di appalto con un unico concorrente, cosa non infrequente, e non solo a Padova.

Promotori: Distretto di Economia Solidale - Des Padova; promuove una società e un' economia fondate ed operanti secondo i principi di equità, partecipazione, ecologia e responsabilità, con un uso sociale degli utili e un collegamento solidale in rete.


Cemento che ride

In Prà un restauro sbagliato


A fronte della concessione a una società privata, per quarant’anni, del futuro parcheggio sotterraneo di piazza Rabin e del complesso di edifici vincolati dell’ex Foro Boario, di proprietà comunale, ci si poteva attendere che l’Amministrazione avrebbe rivendicato a sé almeno la redazione del progetto di restauro, visto che proprio l’asserita volontà di recuperare questi edifici è uno dei motivi che hanno indotto il Comune a promuovere l’ intervento.

L’Amministrazione invece si è sottratta a ogni impegno in tal senso, delegando in toto alla società privata concessionaria le scelte progettuali. Che riguardano, è bene ripeterlo, un edificio monumentale che è pur sempre del Comune, e che si affaccia sulla più grandiosa piazza della città. Non può sorprendere allora (ma può amareggiare) che il progetto, anziché dai criteri del restauro, appaia guidato dalla volontà di sfruttare al massimo ogni spazio, e in particolare le logge terrene, per le quali è previsto il tamponamento mediante vetrate.

Le logge tuttavia sono elemento qualificante e imprescindibile del fronte monumentale, progettato dall’ingegner Alessandro Peretti nel 1913 come corpo d’ingresso al retrostante mercato del bestiame. Esse fungono da tramite fra il grande invaso del Prato e la retrostante piazza Rabin e viceversa. Se venissero tamponate il loro significato verrebbe capovolto e da filtro si trasformerebbero in barriera, con grave pregiudizio non solo dell’edificio in sé ma di tutta questa delicatissima parte del Prato, che non richiede nuovi volumi ma al contrario di essere risarcita di incongrui interventi come quello delle gradinate dello stadio Appiani che condizionano negativamente l’orizzonte sud della grande piazza.

Anche la Soprintendenza ai Beni architettonici, nel parere con cui il 9 luglio dello scorso anno respingeva a ragione un primo progetto riguardante gli edifici dell’ex Foro Boario e il parcheggio sotterraneo, rimarcava l’assoluta necessità di mantenere questa permeabilità, e appare pertanto incomprensibile il recente assenso a un secondo progetto, privo di significative novità rispetto a quello bocciato sette mesi fa.

Ma oltre a questo vi sono altri aspetti del progetto che appaiono in contrasto con la tutela del bene architettonico, a cominciare dalla sistematica demolizione delle arcate cieche dei pianiterra, nelle quali si aprono attualmente le finestre e gli oculi, destinate a sparire per lasciar posto a porte vetrate. Si tratta di una pesante manomissione del disegno originario delle facciate e degli elementi che le hanno fino ad oggi qualificate. Discutibili appaiono anche i collegamenti vetrati delle terrazze.

Particolarmente impattanti sono poi i nuovi corpi di fabbrica previsti alle estremità del fronte edificato, destinati a marcare con i segni esibiti della “contemporaneità” quello che avrebbe dovuto essere, più semplicemente, un rispettoso intervento di restauro: neanche tanto complicato tra l’altro, poiché l’edificio non ha subito nel suo secolo di vita danni e alterazioni particolarmente gravi. Che paradossalmente rischiano di essere causati dal progetto di “restauro” approvato dall’Amministrazione comunale e dalla Soprintendenza.

Il Prato della Valle attende da tempo cure attente. L’episodio dell’ex Foro Boario non è certo un prologo confortante. E’ necessario uscire dalle logiche settoriali e tornare a ragionare sull’intero sistema, nel rispetto delle sue straordinarie valenze architettoniche e urbanistiche, senza forzature dettate da interessi che non siano quelli della conservazione e del corretto restauro.

Renzo Fontana – Italia Nostra

A fronte del parere favorevole della Soprintendenza, che appare immotivato viste le poco significative modifiche rispetto al progetto bocciato a luglio del 2010, le associazioni Italia Nostra, Legambiente, Amissi del Piovego ed il comitato Andrea Memmo stanno valutando l’ipotesi di presentare un ricorso al Tribunale Amministrativi del Veneto (Ndr).




Media e messaggi

La vita è bella


Gentile lettore di Ecopolis,

siamo Luisa ed Emanuela, sorelle e titolari del negozio “La vita è bella” che a marzo festeggia il suo quarto anno di attività.
Quattro anni fa abbiamo deciso di dare una svolta alla nostra vita lasciando alle spalle attività professionali e industriali, svolte per circa un ventennio, per dedicarci,all’interno del nostro negozio, che con tanta caparbietà abbiamo voluto,all’informazione e all’educazione alimentare.
Cultura alimentare, cura e attenta selezione degli alimenti sono sempre stati per noi dei punti fermi, avendoli ricevuti come insegnamento famigliare.
L’attenzione rivolta ad uno stile di vita salubre fa sì che anche le esigenze dell’anima vengano rispettate, e la pratica di un’alimentazione adatta per riequilibrare il metabolismo aiuta a consolidare l’unità di corpo, anima e spirito.
Occorre però percepire bene il linguaggio del corpo e prendere sul serio segnali quali insonnia, disappetenza, cattiva digestione, dolori d’ogni tipo, ed interpretarli correttamente.
Ogni sintomo è un messaggio, non basta prendere una pastiglia e non pensarci più!
Nel percorso della vita il corpo umano e l’anima sono sottoposti a molte prove e disturbi di ogni genere. Dipende dalle nostre forze di resistenza, cioè dal modo in cui superiamo gli ostacoli e come “digeriamo” (elaboriamo) gli eventi pesanti e traumatici, se ci ammaliamo o no.
La prevenzione indirizzata alla salutogenesi, (termine che si compone di due parole: “salute” e “genesi” che significano l’origine, la causa o la fonte della salute, nuova linea di ricerca scientifica, nata alla fine del secolo scorso ) facendo parte della vita quotidiana, apre tante possibilità, soprattutto tramite l’alimentazione, di attivare i processi vitali e di sostenere le difese naturali dell’organismo, cioè il sistema immunitario.
Altro punto cardine del nostro negozio è il rispetto dell’ambiente.
A tale scopo promuoviamo ed insegniamo ad usare detergenti, per la pulizia della casa e bucato, biodegradabili al 100%, che permettono di eliminare dalla dispensa molti prodotti per passare ad uno, unico e multiuso, che in più vi farà risparmiare, sotto il profilo economico, fino ad un 50%.
Ed infine, dedicata solo alle donne, una rivoluzionaria sorpresa, che vi sarà presentata se verrete a farci visita.

Luisa ed Emanuela

Per poter usufruire della convenzione e rendere la tua vita più bella diventa socio di Legambiente clicca qui


Succede in città


>>>Giovedì 3 Marzo

“Alluvioni e dissesto idrogeologico, fatalità o responsabilità” pubblico dibattito – organizzato dall'Associazione Agorà - presso la sala del Consiglio comunale in Piazza Insurrezione a Cadoneghe (Pd) alle ore 20.45 – relatori Dott. Carlo Crotti e Arch. Antonio Draghi – per informazioni sito http://www.associazioneagora.org, email info@associazioneagora.org

“Poesie in musica” con Alberto Hugo Polese – presso la Libreria Feltrinelli in Via San Francesco n.7 alle ore 18.00 - è un progetto del musicista e compositore argentino Polese. Le poesie di Palazzeschi, Saba, Ungaretti e altri grandi poeti italiani del Novecento vengono presentate, recitate e musicate da un ensemble di soprano, violoncello, violino, contrabbasso e cornetta – ingresso libero

“Lei non ha paura. Percorsi di donne che non hanno paura di palare” incontro pubblico – organizzato dall’Associazione Abracalam e Meraviglia – presso la Sala consiliare in Via del Piaz alle ore 20.45 - le donne hanno paura di parlare della loro sessualità, degli abusi o violenze che subiscono, delle discriminazioni sul lavoro, delle loro insoddisfazioni e difficoltà quotidiane. Iniziare a parlare è un modo per sfatare i tabù, smettere di soffrire e uscire dal silenzio che genera dolore e solitudine – intervengono Caterina Di Dato (psicologa e operatrice Centro Antiviolenza), Valentina Perri (consulente legale), Vera Blasutti e Cristiana De Luca (psicologhe e psicoterapeute) – per informazioni sito www.abracalam.org o www.associazione-meraviglia.com, email abracalam@hotmail.com, tel. 049691863

“Filosofia come terapia” approfondimenti filosofici gratuiti – presso l’Aula Magna del Liceo Tito Livio in Riviera Tito Livio n.9 dalle ore 17.00 alle ore 18.30 - Nove incontri per approfondire la conoscenza di pensieri filosofici e di scrittori da Gadamer a Platone, passando per Erodoto, Leibniz, Senofonte, Francesco Bacone, Heidegger, Aristotele e Wittegenstein. Questa settimana Gian Franco Frigo legge Senofonte – ingresso libero – per informazioni email giuliano.pisani@alice.it

>>>Venerdì 4 Marzo

Riflessione sulle donne e la loro libertà di pensiero – presso la sala riunioni di Via Curzola n.15 alle ore 17.30 - libertà di pensiero in ogni parte del mondo, contro la violazione dei diritti umani della donna – interviene Desirèe Campagna (rappresentante di Amnesty International) – ingresso libero – per informazioni sito

“Le piante nella storia della medicina” incontro nell’ambito del corso “Curarsi con le piante” – organizzato dall’associazione Progetto Formazione Continua – presso l’Aula Magna del Liceo Tito Livio in Riviera Tito Livio n.9 alle ore 16.00 – relatore Prof. Elsa Mariella Cappelletti (Università di Padova) – ingresso libero – per informazioni sito http://formazionecontinua.jimdo.com, email progettofc@libero.it, cell. 377 1781460

“La persona e la giustizia” incontro nell’ambito di “La persona nella Costituzione” – presso il Centro Culturale Altinate/San Gaetano in Via Altinate n.71 alle ore 18.00 – con Mauro Volpi (Università di Perugia) – ingresso libero – per informazioni sito www.unipd.it/scuolacostituzionale, email scuolacostituzionale@gmail.com

“Il giardino islamico” incontro nell’ambito del ciclo “Alla scoperta del mondo antico” – organizzato dall’associazione Gruppi archeologici del Veneto – presso la Casetta del parco Piacentino in Via Piacentino alle ore 21.00 – relatore Rossella Brera – ingresso libero – per informazioni sito www.gruppiarcheologicidelveneto.it, email gadvpd@tin.it, tel. 049 8646701

“Energia e luce: il fotovoltaico” – nell'ambito di “habitaRt - Dialoghi in forma di spettacolo tra architetti e artisti” - incontri con lo sviluppo sostenibile delle costruzioni con l’accompagnamento di musica, colori e immagini per capire l’arte e la bioarchitettura, appuntamenti con il confort, con il risparmio energetico e momenti per vivere un evento artistico con la pittura, la musica, la fotografia e la scultura - promossi dal Comitato Idee ed Energie Rinnovabili- presso la libreria Lovat in zona parco commerciale Ikea a Padova alle ore 18.30 – incontro con Giuseppe Rocco e F. Moreno Zampini - La forza della luce solare ci dà vita ogni giorno e la tecnologia ha imparato a sfruttare questa forza. Oggi con l’energia del sole possiamo far funzionare le nostre case e addirittura guadagnare denaro. Ma quanto altro ancora ci dà la luce? Solo un grande fotografo riesce a mostrarne il fascino e la meraviglia che sfugge ai nostri occhi. - per info: paesaggioveneto.it info@paesaggioveneto.it , Libreria LOVAT Padova – Tel. 049.774476, Parco Commerciale di Padova Est (accanto a Ikea), www.librerialovat.com – padova@librerialovat.com

>>>Sabato 5 Marzo

“Flash mob nazionale Younicef” sensibilizzazione sui diritti dei ragazzi – organizzata da Younicef, il movimento giovanile di Unicef – presso piazzetta Pedrocchi alle ore 18.00 - L'iniziativa si svolge con la modalità del flash mob, un'azione dimostrativa svolta da più persone, riunite in un determinato luogo, per attirare l'attenzione su una determinata tematica. I ragazzi interessati a partecipare all'iniziativa possono imparare la coreografia dell'evento collegandosi al video di Youtube. Iniziativa di sensibilizzazione verso l'opinione pubblica sul tema dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. Colonna sonora dell'evento le canzoni del cantautore Mimì De Maio, membro di Younicef e promotore di flash mob pacifisti in Italia. L'iniziativa si svolge contemporaneamente in altre 38 città italiane – per informazioni sito www.unicef.it/younicef, cell. 349 1535476

Proiezione del film “Bajo Juarez la città che divora le sue figlie” nell’ambito dell’iniziativa "Ni una más, Non una di più"– a cura delle Donne in Nero – presso l’Ex Fornace Carotta in Via Siracusa n.61 alle ore 17.30 - le croci rosa delle madri di Juárez sono diventate il simbolo mondiale della loro lotta verso la violenza sulle donne. E' possibile vedere una sintesi del film documentario di Alejandra Sanchez e José Antonio Cordero sul sito www.bajojuarez.com – ingresso gratuito – per informazioni tel. 049 8205210

Manifestazione “Abbracciamo la cultura” azione di sensibilizzazione – presso l’accesso alla Cappella degli Scrovegni (entrata Musei Civici) in Piazza Eremitani n.8 alle ore 11.00 - Padova aderisce all’iniziativa di sensibilizzazione verso il patrimonio artistico e culturale nazionale. La manifestazione prevede, attraverso il coinvolgimento della cittadinanza, di abbracciare simbolicamente la Cappella degli Scrovegni. In contemporanea vengono "abbracciati" anche il Colosseo, i Sassi di Matera e i Templi di Selinunte. Per approfondimenti – per informazioni sito www.abbracciamolacultura.it

>>>Domenica 6 Marzo

Giro in bici con visita “Seguendo il canale nascosto di Santa Sofia” nell'ambito di alla scoperta della PadovaInvisibile 2011 – promosso da FIAB (Amici della Bicicletta di Padova) in collaborazione con Comitato Mura di Padova, Lo Squero, Italia Nostra, Legambiente, AIEU, Biblioteca Civica, Assessorato alla Cultura – partenza da Prato della Valle davanti all'ex Foro Boario alle ore 9.30, finisce alle 12.30 – le domeniche invernali per vedere, conoscere e rispettare i luoghi dei Carraresi. Questa settimana visita a sorpresa. I percorsi sono facili, si svolgono all’ interno della città e sono di circa 10 km. Sono adatti a qualsiasi tipo di bicicletta purchè in buone condizioni. È opportuno, per sicurezza, munirsi di lucchetto per bici. In caso di maltempo la manifestazione non avrà luogo – a cura di Pier Giovanni Zanetti (Associazione Lo Squero) – partecipazione libera e gratuita – per informazioni sito http://www.muradipadova.it/lic/home.html

>>>Lunedì 7 Marzo

Proiezione del film “Ragazze interrotte” nell’ambito di “4 Incontri a tema a partire da un film” – organizzata dall’Associazione Incontri di Trebaseleghe - presso l’Auditorium Comunale di Trebaseleghe alle ore 20.45 - un originale percorso formativo per volontari impegnati con pazienti psichiatrici. Questa settimana il film di James Mangold del 1999 – dibattito a cura del Dott. Manuel Racchelli – ingresso libero

>>>Martedì 8 Marzo

Margherita Hack a Padova nell’ambito del ciclo di incontri “puntando dritto al cielo” – presso il Centro Culturale Altinate/San Gaetano in Via Altinate n.71 alle ore 21.00 - Serie di osservazioni con i telescopi dal più grande osservatorio professionale in territorio nazionale. Gli spettatori sono guidati e accompagnati direttamente in sala da astronomi professionisti. Per approfondimenti – ingresso libero – per informazioni tel. 049 8204529 o 0424 600035, email infocultura@comune.padova.it

AVO Padova festeggia i 30 anni di attività – presso il Centro Culturale Altinate/San Gaetano in Via Altinate n.71 dalle ore 15.00 alle 19.00 - l'Associazione Volontari Ospedalieri di Padova celebra il trentennale di attività con una festa, durante la quale sarà consegnato un riconoscimento ai volontari che da 30 anni, con la loro assidua presenza negli ospedali della città, testimoniano i valori della solidarietà verso i malati e i loro familiari. Ci sarà un concerto del coro "Note Innate" con un ricco repertorio di musica pop gospel

“Alla ricerca di nuovi sistemi planetari” conferenza al femminile – organizzata dal Planetario – presso Planetario di Padova in Via Cornaro n.1b alle ore 21.00 - in occasione della Festa della donna, il Planetario di Padova organizza una conferenza gestita e diretta dalle astronome Daniela Bettoni, Elena Carolo ed Elena Martellato – ingresso 4 euro – per informazioni e prenotazioni sito www.planetariopadova.it, email segreteria@planetariopadova.it, tel. 049 773677

“Neurologia al femminile: essere donna nella patologia neurologica” convegno – presso l’Aula Magna del Palazzo del Bo dalle ore 9.00 alle 18.00 - Il convegno intende affrontare la differenza di genere anche nello studio, nella diagnosi e nel trattamento della malattia neurologica.
La "medicina di genere" affronta le patologie in base al genere di appartenenza, non solo da un punto di vista anatomico, ma anche secondo differenze biologiche, funzionali, psicologiche e culturali e tutto ciò impone un approccio diverso verso il paziente e la cura. Purtroppo la considerazione della differenza non è ancora radicata, e questo convegno intende proporre una chiave di lettura diversa tale da favorire questo passaggio culturale – ingresso gratuito previa iscrizione – per informazioni ed iscrizioni email cl.neurologica@sanita.padova.it, tel. 049 8213600

>>>Giovedì 10 Marzo

“Filosofia come terapia” approfondimenti filosofici gratuiti – presso l’Aula Magna del Liceo Tito Livio in Riviera Tito Livio n.9 dalle ore 17.00 alle ore 18.30 - Nove incontri per approfondire la conoscenza di pensieri filosofici e di scrittori da Gadamer a Platone, passando per Erodoto, Leibniz, Senofonte, Francesco Bacone, Heidegger, Aristotele e Wittegenstein. Questa settimana Stefano Martini legge Aristotele – ingresso libero – per informazioni email giuliano.pisani@alice.it

Iniziativa per la Giornata mondiale del rene controllo gratuito – organizzata dall’Azienda ospedaliera e la Croce rossa italiana – di fronte a Palazzo Moroni dalle ore 10.00 alle 18.00 - un gazebo per eseguire l’esame gratuito della funzionalità renale. Il rapido esame che viene effettuato consente di ottenere risultati immediati, utili per evidenziare eventuali patologie a carico dei reni – per informazioni tel. 049 8212155

“Periferie, partecipazione e qualità ambientale” incontro nell’ambito del ciclo “Le periferie urbane tra limiti e opportunità” – presso le Ex scuderie in Piazza Napoli n.41 alle ore 21.00 – relatore Arch. Sergio Lironi – ingresso libero – per informazioni email padova@bioarchitettura.it, cell. 340 5493216

“Dolomiti, ultima terra” incontro – organizzato dal Cai – presso il Centro culturale Altinate/San Gaetano in Via Altinate n.71 alle ore 21.00 – incontro con Vittorio Mason – ingresso libero – per informazioni sito www.caipadova.it, tel. 049 8750842

V° Convegno “La casa a risparmio energetico” incontro di approfondimento – presso il Crowne Plaza Hotel in Via Po n.197 dalle ore 13.30 alle 19.00 – approfondimenti sulle costruzioni energeticamente efficienti – partecipazione gratuita previa iscrizione – per informazioni ed iscrizioni sito http://www.pro-fila.com o http://www.biohaus.it, tel. 0432 295152

************
CORSI, SEMINARI E MOSTRE – iniziative prossime e future

>>>da Sabato 5 Marzo a Domenica 17 Aprile


Mostra di ritratti “Secret Gardening” - presso Galleria Samonà in Via Roma n.57 – tutti i giorni tranne il lunedì dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00 - In esposizione le opere delle artiste Cora Chiavedale, Silvia Patrono e Miriam Pertegato che riproducono figure femminili. Curatore della mostra è Luca Verrini – ingresso libero – per informazioni sito http://padovacultura.padovanet.it, email infocultura@comune.padova.it, tel. 049 8204528

>>>fino a Domenica 6 Marzo

Mostra di quadri e asta pro-alluvionati – organizzata dall'Associazione culturale Xearte – presso il Centro Culturale Altinate/San Gaetano in Via Altinate – mostra tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.00, asta domenica 6 marzo dalle 17.00 alle 20.00 - Proposta di solidarietà per la popolazione della nostra città colpita dall'alluvione, con l'associazione culturale Xearte che ha organizzato una raccolta fondi proveniente da un'asta pubblica con la vendita di quadri. L'intero ricavato sarà destinato agli alluvionati – ingresso gratuito – per informazioni sito http://www.xearte.net, email info@xearte.net, cell. 348 3708079 o 335 1205298

>>>entro Giovedì 10 Marzo

Adesione al corso di formazione per Amministratori di Sostegno – organizzato dall’Associazione Amministratori di Sostegno con il contributo del CSV – 5 incontri a partire dall’11 marzo – presso l’auditorium Papa Giovanni Paolo II in Via Ortazzi n.9 dalle ore 14.00 alle 18.00 – il corso ha come titolo: "Protezione delle persone carenti o prive di autonomia - Legge n.6 del 9/01/2004". La frequenza al corso costituisce titolo valido per l'iscrizione all'elenco regionale Amministratori di Sostegno DGR 4471/2006. Vedi programma completo – la partecipazione è gratuita – per informazioni ed iscrizioni email amministratoredisostegno@gmail.com o francesca.succu@connettivo.net

>>>entro Sabato 12 Marzo

Iscrizione al “1° ciclo di lezioni sulla Storia delle Arti Applicate” - organizzato dall'Associazione Amici del Gradenigo in collaborazione con il Comune di Piove di Sacco, l'Università di Padova e la Provincia – martedì 15, 22 e 29 marzo - presso il Centro piovese di arte e cultura a Piove di Sacco (Pd) alle ore 20.45 – il corso è aperto a tutti - a cura dalla Prof.ssa Giovanna Baldissin Molli – per informazioni e iscrizioni www.amicigradenigo.org, email artiapplicate2011@amicigradenigo.org, cell. 342 1687650

>>>entro Sabato 26 Marzo

Partecipazione al concorso d'arte ambientale “RICICLARTI. Cantiere d'arte ambientale” IV edizione – organizzato dall'Associazione Arteria con il patrocinio del Comune di Padova – la manifestazione si terrà presso l'Ex Macello in Via Cornaro dal 26 maggio al 26 giugno - la rassegna mette a confronto diversi approcci e linguaggi artistici: da un lato riflessioni e indagini per focalizzare situazioni, comportamenti e prassi individuali e sociali, con particolare attenzione alle trasformazioni del territorio e quindi dell'ambiente; dall’altro indagini sulle possibilità del riuso attraverso creazioni pensate e strutturate secondo logiche energetiche e comportamentali all’insegna della sostenibilità. Gli artisti e i designers interessati a partecipare a Riciclarti 2011, sono invitati a proporre opere aderenti al tema, senza limiti di materia o di tecnica. La qualità, la ricerca, l'innovazione, la contemporaneità ed il rispetto dei parametri indicati saranno i criteri fondamentali della selezione per tutte e due le sezioni – per informazioni sito www.riciclarti.it

>>>entro Lunedì 18 Aprile

Invio opere per il concorso fotografico “Respirando (Breathing)” - organizzato dalla Fondazione Zoe, patrocinato da FIAP e FIAF – è la prima edizione di questo concorso fotografico internazionale. L'iniziativa, rivolta a tutti i cittadini di qualunque nazionalità, è stata pensata per approfondire il tema del respiro nella rappresentazione per immagini. Ogni opera sarà vagliata da una Giuria presieduta da Pietro Masturzo, il vincitore del "World Press Photo Contest" 2009, con il famoso scatto del grido di protesta delle donne iraniane dai tetti di Teheran – per informazioni www.fondazionezoe.it

>>>fino a Domenica 6 Marzo

Mostra “Viva gli anziani! Un'alleanza tra le generazioni”- organizzata dalla Comunità di Sant'Egidio – presso il Centro Culturale Altinate/San Gaetano in Via Altinate – tutti i giorni tranne il lunedì, dalle ore 10.00 alle 19.00 – la mostra raccoglie le 29 fotografie segnalate e premiate, da una giuria internazionale, della IV edizione dell'omonimo concorso fotografico della Comunità di Sant’Egidio. Il concorso nasce dalla convinzione, della Comunità di Sant’Egidio, che è impegnata nella difesa della dignità umana degli anziani, che gli anziani siano un valore aggiunto ed un tesoro per la società e non un peso – ingresso gratuito – per informazioni sito www.santegidio.org, email info@santegidio.org, tel. 06 8992234

>>>da Giovedì 3 Marzo

“Genitori Raccontastorie” corso gratuito per volontari – organizzato dall'Afi di Monselice in collaborazione con il CSV – tutti i giovedì del mese – presso la Ludoteca La Fabbrica delle Coccole a Monselice (Pd) dalle ore 20.30 alle 22.30 – percorso di incontri allo scopo di formare un gruppo di volontari disponibile ad animare il Dipartimento di Pediatria degli Ospedali, le feste nei Quartieri o in Parrocchia. Il corso è aperto a genitori che si vogliono divertire a raccontare storie ai loro bambini, di qualsiasi età. A conclusione dell'esperienza formativa, domenica 3 aprile si terrà lo spettacolo a titolo "Pinocchiando" – tenuto da Alberto Riello (insegnante, attore) – la partecipazione è gratuita – per informazioni ed iscrizioni email afimonselice@afifamiglia.it, cell. 349 2866298
>>>da Venerdì 4 Marzo

“Droga: quali risposte?” ciclo di incontri – organizzato dall’associazione Sos famiglia – il 4, 11, 18 e 25 marzo - presso la Sala consiliare di Via Dal Piaz n.3 alle ore 21.00 - 4 incontri con esperti di informazione e prevenzione sulla tossicodipendenza dal titolo "Droga: quali risposte? Genitori, figli, insegnanti a confronto" – ingresso libero e gratuito – per informazioni cell. 340 8819603 o 349 8102146

>>>da Sabato 5 Marzo

Corso di formazione “L’arte di assistere a domicilio gli anziani” – organizzato da Ulss 16 e dal Comune di Padova in collaborazione col CSV e altre associazioni – fino al 14 maggio, di sabato mattina – presso l’Aula Vesalio del Policlinico Universitario in Via Giustiniani n.2 dalle ore 9.00 alle 12.30 - il corso si propone di formare gratuitamente il personale che lavora a domicilio e/o in ospedale nella cura dei pazienti anziani. Dedicato quindi a badanti, familiari, assistenti domestici e volontari. A fine corso verrà rilasciato un attestato di frequenza e verrà predisposto un elenco dei partecipanti consultabile da soggetti e famiglie in difficoltà – la partecipazione è gratuita – per informazioni sito http://www.csvpadova.org/Corsi-attivi-Associazioni/2011-corso-per-assistere-gli-anziani.html

>>>da Lunedì 7 Marzo

XII Corso di astronomia – organizzato dal circolo Noi mons. Ponchia – lunedì 7, 14, 21, 28 marzo - presso la Sala Polivalente in via Piovese n.74 alle ore 21.00 - Quattro incontri condotti dal Gruppo astrofili di Padova, associazione che si occupa di studiare e divulgare l'astronomia – ingresso libero

>>>da Martedì 8 Marzo

Incontri di Auto Mutuo Aiuto per famiglie che hanno parenti con problemi di dipendenze – organizzati dal Cin Centro Iniziative Nuove – martedì 8 marzo, 5 aprile, 3 maggio, 7 giugno – presso la sede dell’associazione in Via Guizza n.294 alle ore 21.00 – per informazioni ed iscrizioni tel. 0498827722

>>>da Mercoledì 9 Marzo

"Passi verso l'altro…conoscere e avvicinarsi alle diversità" formazione per volontari – organizzato dalla Cooperativa Sociale Fratres – primo incontro presso l’Auditorium delle Scuole Medie Marsango di Campo San Martino (Pd) alle ore 20.45 - attività di formazione per chi desidera avvicinarsi a piccoli passi ad una realtà come quella della disabilità, per chi intende vivere la conoscenza sperimentandosi direttamente, per chi desidera diventare protagonista di una rete d'aiuto di cui molte persone hanno davvero bisogno... per chi "è da un po' che ci penso", per chi sta svolgendo o pensa di svolgere un'attività di volontariato, per chi desidera semplicemente "saperne di più" – per informazioni email fratres.csm@livecom.it, tel. 0499470904

>>> da Venerdì 1 Aprile

“h a b i t a R t - Dialoghi in forma di spettacolo tra architetti e artisti” - incontri con lo sviluppo sostenibile delle costruzioni con l’accompagnamento di musica, colori e immagini per capire l’arte e la bioarchitettura, appuntamenti con il confort, con il risparmio energetico e momenti per vivere un evento artistico con la pittura, la musica, la fotografia e la scultura. - presso la libreria Lovat in zona parco commerciale Ikea a Padova – promossi dal Comitato Idee ed Energie RinnovabiliI - incontro su Colore e decorazioni LE PITTURE Maurizio Lazzarotto e Oreste Sabadin - 1 aprile 2011 ore 18.30 - Avete mai pensato a colori? Non c’è sogno, non c’è idea senza un colore. E perché mai le nostre case, a volte, sono un po’ … grigie? Un buon consiglio viene da un tecnico che conosce le pitture, la loro qualità, la loro composizione naturale e l’adattamento al supporto. L’artista Oreste Sabadin, durante l’incontro, realizzerà un’opera su carta con colori particolari e affascinanti: vino, caffè, spezie e altro. - incontro su Musica e rumore IL CONFORT ACUSTICO Chiara Sbicego e Francesco Rocco - 6 maggio 2011 ore 18.30 - Una buona musica regala piacere e un cattivo rumore distrugge il gusto di vivere. Impariamo a difenderci dai fastidi del traffico o dei vicini un po’ troppo vivaci, ma raffiniamo ed educhiamo il nostro orecchio alla soddisfazione delle note e della musica eseguita da un noto chitarrista padovano. - per info: paesaggioveneto.it info@paesaggioveneto.it , Libreria LOVAT Padova – Tel. 049.774476, Parco Commerciale di Padova Est (accanto a Ikea), www.librerialovat.com – padova@librerialovat.com

**********************************

Gli orari di Salvalarte

I volontari di Salvalarte da vari anni si impegnano nelle aperture di monumenti che altrimenti rimarrebbero inaccessibili.

Oratorio di Santa Margherita via San Francesco 51, orari di apertura: da martedì a venerdì dalle 10.00 alle 12.00, lunedì, giovedì, venerdì e sabato dalle 16.00 alle 18.00

Ponte romano di San Lorenzo chiuso per lavori.

Scuola della Carità via S. Francesco 61, orari di apertura: giovedì e sabato dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.00, venerdì dalle 16.00 alle 18.00.

Loggia Palazzo della Ragione solo aperture straordinarie.

Reggia Carraresi via Accademia n.7, orari di apertura: giovedì venerdì e sabato dalle 10.00 alle 12.30

*************************

Iscriversi a Legambiente Padova è semplice

Potete venire nella nostra sede in Piazza Caduti della Resistenza n°6 (ex Piazzetta Toselli, capolinea autobus n°9) in orario d'ufficio (sabato e domenica chiuso).

Conto Corrente Postale: potete effettuare un versamento sul c/c postale n. 36037091 con causale: iscrizione 2008 a Legambiente e tipologia socio.

Bonifico Bancario: potete effettuare un versamento sul c/c bancario n. 100125 intestato a Legambiente Volontariato Padova, presso Banca Etica codice Iban: IT 07 Z 05018 12101 000000100125.

Carta di Credito: potete effettuare il versamento tramite carta di credito visitando il nostro sito internet

Quote associative: 10 euro Socio junior fino a 14 anni (riceve Jeyvia mail); 15 euro Socio giovane da 15 a 28 anni (riceve La Nuova Ecologia); 30 euro Socio ordinario (riceve La Nuova Ecologia); 30 euro Socio scuola e formazione (riceve La Nuova Ecologia e la newsletter Formazione Ambiente); 80 euro Socio sostenitore (riceve La Nuova Ecologia e il libro Ambiente Italia); 50 euro Tessera Collettiva per gruppi.

Novità 2011: in regalo la maglietta Nucleare No Grassie a chi viene in sede a tesserarsi; tessera della Cooperativa il Ponte in regalo ai primi 20 iscritti che ne fanno richiesta.

Iscriversi a Legambiente è vantaggioso: presentando la tessera di Legambiente 2011 in numerosi esercizi padovani si ottengono sconti.

 

 

 


Clicca qui per cancellarti dalla newsletter