Iscr. Reg. Trib. di Padova n. 1920 del 14/12/04
2/11/2012 Newsletter num 355 inviata a 12836 iscritti

Dona il tuo 5 per 1000 a Legambiente

Primo Piano

A Padova il "Parking day"


In via Matteotti nasce per un giorno un parco lillipuziano nello spazio di un parcheggio. Legambiente e Amissi del Piovego oggi hanno organizzato il primo “Parking Day”, una provocazione per dire che a Padova si cementifica troppo a scapito di verde e territorio.

Ambiente

Padova, la città immobile


Ecco Ecosistema urbano, la “fotografia ambientale” dei capoluoghi che Legambiente scatta annualmente, in collaborazione con il Sole 24 Ore, giunto alla 19esima edizione. I dati sono stati forniti dai Comuni, e in alcuni casi dall’Istat e riguardano l’anno 2011.

Democrazia Urbana

Telefoni mobili e tumori alla testa: la Cassazione conferma


I giudici della Cassazione hanno definitivamente confermato la Sentenza della Corte d’Appello di Brescia riguardante il caso di un malato di tumore al nervo trigemino a causa dell’intenso uso per lavoro di telefoni mobili (cellulari e cordless). Una sentenza storica, che finalmente apre la strada al riconoscimento di casi simili.

Cemento che ride

Alberi: l'approccio scientifico, da solo, può non bastare


Il parere di un importante botanico sulle scelte nella gestione del verde urbano conferma l’operato del Comune. Ma senza comunicazione e partecipazione adeguata chi li convince i cittadini? Pesano troppi anni di scelte a favore dell’auto, troppi pochi investimenti per una cultura del verde.

Media e messaggi

Un ricordo di Marcello Cini


Pochi giorni fa è scomparso Marcello Cini: un amico, un maestro dell’ambientalismo, una personalità di primo piano nel dibattito epistemologico, in cui proponeva una rivisitazione ecologica e sistemica delle discipline scientifiche. Legambiente è stata sempre la sua associazione di riferimento. E lui un riferimento certo per noi.

Succede in città

Chiamiamola tortura

 

Sherwood, in collaborazione con Globalproject.info, ospita un incontro sul tema della necessità dell'introduzione del reato di tortura nel nostro ordinamento penale e della definizione di regole certe sull'operare delle polizie in funzione di ordine pubblico.

Giovedì 8 novembre. Aperitivo e buffet dalle ore 19,30. Inizio diretta su www.sherwood.it alle ore 21.00. La serata è aperta al pubblico, vi aspettiamo negli studi di Sherwood, in Vicolo pontecorvo 1/a a Padova. Ingresso libero.

Ospiti in studio: Giovanni Palombarini, magistrato, autore di saggi sulla giustizia e sulla tutela dei diritti, Annamaria Alborghetti, avvocato, presidente della Camera Penale di Padova, Francesca Vianello, associazione Antigone, ricercatrice e docente in Sociologia della devianza. Coordina: Marco Rigamo, redazione di Globalproject.

In Italia la tortura non è reato. Sono 25 anni che il nostro paese è inadempiente rispetto a quanto richiesto dalla Convenzione contro la tortura delle Nazioni Unite, che l'Italia ha ratificato. Sono passati 11 anni dalle giornate del G8 2001 a Genova, dalle immagini di violenze poliziesche tanto feroci quanto ingiustificate ai danni di manifestanti inermi, da quanto accadde nei locali della scuola Diaz e della caserma di Bolzaneto. Nel frattempo abbiamo imparato a ricordare i nomi Cucchi, Aldrovandi, Sandri e molti altri. Perché nulla è cambiato.

http://www.sherwood.it/articolo/2139/chiamiamola-tortura

Clicca qui per cancellarti dalla newsletter