Iscr. Reg. Trib. di Padova n. 1920 del 14/12/04
20/06/2013 Newsletter num. 386 inviata a 13.107 iscritti
Sostieni Legambiente
Padova

Primo Piano

Rifiuti: non sprecate l'eccellenza della bassa. Padova svegliati!

Nonostante i buoni risultati (a Voltabarozzo RD al 78%), a Padova l’introduzione del porta a porta procede a rilento (ad Altichiero doveva esserci da marzo, poi luglio, ora è rinviata ad ottobre, sic). Così la differenziata è poco sopra il 43%. Ora la Regione discuterà se accorpare l’area della bassa padovana con il capoluogo. Legambiente dice no, l’eccellenza non deve essere annacquata. Là differenziata sopra al 70%, in città far bruciare l’inceneritore rimane l’obiettivo.

Ambiente

Sì alle rastrelliere. No ai rastrellamenti

Sembra impossibile che il Comune di Padova non si accorga di quanto sia inadeguata l’offerta di rastrelliere in piazzale Stazione e pensi di risolvere il problema rimuovendo biciclette di studenti e pendolari che le attaccano ai pali per non farsele rubare. Ecopolis vi mostra i risultati di rilevamenti fatti in periodi diversi.

Democrazia Urbana

Estate Carrarese: grandi eventi al Castello

E' molto ambizioso il progetto dell'Estate Carrarese, che prende il via giovedì 20 Giugno: offrire ai cittadini e ai turisti padovani la possibilità di vivere d'estate gli spazi del castello cittadino. Ecopolis vi segnala l'ondata di eventi, concerti e spettacoli che sta per travolgere la cittadina patavina.

Cemento che ride

Nuovo Piano Casa: il cemento che seppellirà

Il nuovo Piano Casa passa da legge speciale a legge ordinaria. L’ampliamento degli edifici, in deroga alle norme urbanisti che varrà per sempre. C’è però un forte dubbio di legittimità perché si prevaricano i comuni e si altera il dimensionamento dei piani regolatori.

Media e messaggi

FestAmbiente: divertirsi per il territorio

Il circolo Arca di Noè di Piove di Sacco dedica la V edizione di Festambiente della Saccisica a territorio, bellezza e futuro. Il tema viene da una legge promossa da Legambiente affinchè l'intreccio natura e cultura sia cardine di ogni trasformazione urbana e paesaggistica. 

Succede in città

Cadoneghe in festa: 3 giorni da non perdere

Tre serate di musica, teatro, incontri … il 21, 22 e 23 giugno a Cadoneghe alla scuola Centro di Formazione Professionale Francesco d’Assisi (via Bordin 7). Si inizia venerdì sera con Maurizio Camardi e i suoi (molti) friends (nel pomeriggio conferenza degli Agronomi senza frontiera e possibilità di cena). Sabato sera dedicato al teatro “Anita in vasca da bagno” per concludere la domenica con uno spettacolo dedicato alla memoria di Adriano Baldin. 

Ma cos’è la Francesco d’Assisi, scuola che si apre al territorio per far festa? E’ una Società Cooperativa Sociale che si occupa di formazione professionale di ragazzi disabili e in difficoltà. Propone un percorso triennale dove le materie sono rivolte al saper fare. Concretamente ci sono due laboratori: uno di orticoltura biologica e uno di trasformazioni alimentari. Dallo scorso anno è stato avviata una attività di agricoltura sociale mettendo a produzione un ettaro di terra con orticole. Nel laboratorio di trasformazione la novità sono i bigoli prodotti con una favolosa macchina e sempre con gli allievi.