Iscr. Reg. Trib. di Padova n. 1920 del 14/12/04
19/12/2013 Newsletter num 405 inviata a 12.892 iscritti
Via le mani
dalla città
Ultimo numero del 2013. ecopolis fa gli auguri a tutti i suoi lettori; arrivederci al 9 gennaio, quando inizieremo il nostro decimo anno di pubblicazioni. Buon Natale!

Primo Piano

Terzo Piano Casa, cemento per tutti

Approvata la terza legge sul Piano Casa. I regali della Regione al cemento: ampliamenti realizzabili anche all’interno dei parchi regionali, al di fuori del lotto di pertinenza dell’edificio. Nel caso di ricostruzione integrale si potrà raddoppiare il volume esistente; favorita la rigenerazione edilizia dei singoli fabbricati aggirando i piani regolatori. Ecco la coerenza di Zaia.

Ambiente

La ciclopedonale Sografi-Voltabarozzo: devastata

Il Comitato "Sì SalviAMO la ciclopedonale Sografi-Voltabarozzo" si appella ai candidati Sindaci e alla popolazione. Il tram, come attualmente previsto, devasterà la più bella pista ciclabile di Padova, quella nel verde: la passeggiata Bianchini D’Alberigo che unisce via Sografi a Voltabarozzo. Fortunatamente però soluzioni alternative sono possibili.

Continua...

Democrazia Urbana

Nuovo Ospedale: troppe le incognite sull'opera

Project financing, sicurezza idraulica dell'area, costi del campus e degli espropri, problemi di mobilità: questi sono solo alcuni dei forti dubbi sulla costruzione del nuovo ospedale. E poi: che cosa ne sarà dell'attuale struttura ospedaliera? Andrea Ragona e Lucio Passi illustrano il dossier di Legambiente. Molte le richieste. Chi risponderà?

Cemento che ride

Oltre l’Arena: il suo bastione, una nuova attrattiva in città

Arriva dal Comitato Mura e dal Gruppo Speleologico Padovano la proposta di integrare nel contesto delle visite guidate agli scavi dell'Arena le gallerie ipogee sotto il torrione, recentemente riportate alla luce. Un'iniziativa che apre nuove prospettive e possibilità di sviluppo turistico.

Media e messaggi

Architetture resistenti: per una bellezza civile e democratica

Un architetto che concepisce “l’architettura come un bene comune che ci riguarda”, Raul Pantaleo ed una fumettista, Marta Gerardi, raccontano in una graphic novel che percorre 7 architetture contemporanee, la valenza sociale della progettazione e affermano come l’architettura possa essere un mezzo – e non un fine – per ritrovare etica e creatività, diritti e innovazione, bellezza e futuro, partecipazione e consapevolezza.

Succede in città

C’era una volta Adriano, Adriano è vivo

Musica + disegni + parole X conoscere Adriano Olivetti.

Venerdì 20 dicembre alle ore 21.30 presso il circolo Arci La Mela Di Newton in via della Paglia 2 Padova.

Le grandi crisi possono essere grandi laboratori. Ma occorrono buone idee, e un livello culturale capace di immaginare, prevedere, costruire scenari nuovi. Per questo la cultura è fra tutte la principale risorsa economica. Lo capì in anticipo sui tempi Adriano Olivetti, industriale, urbanista, riformatore sociale, editore, politico di Ivrea e del Mondo.

Di Adriano e della sua storia ne parliamo con Marco Peroni, autore della graphic novel “Adriano Olivetti, un secolo troppo presto” (Edizioni Becco Giallo, premiata come migliore testo dell’anno al Napoli Comicon). Al suo fianco, impegnato in una performance di live painting, il disegnatore Riccardo Cecchetti e il musicista Mario Congiu, che assieme a Marco Peroni e Mao è parte del progetto Le Voci del Tempo, compagnia che racconta la storia con le canzoni ed ha dedicato a Olivetti uno dei suoi più spettacoli più applauditi.