Iscr. Reg. Trib. di Padova n. 1920 del 14/12/04
07/02/2014 Newsletter num 410 inviata a 12.917 iscritti
Via le mani dalla
città

Primo Piano

Primarie centro sinistra: premiate le istanze ambientaliste

Il dopo primarie: l'ottimo risultato di Fiore, supportato da quello di Zan (56% insieme), candidati che hanno fatto delle battaglie ambientaliste la loro arma in più, obbliga Rossi, per essere il candidato di tutta la coalizione, ad assumere punti programmatici diversi. Vediamo quali.

Ambiente

Fermiamo l’alluvione edilizia per evitare quella delle acque

Centinaia di sfollati, preallarme in molti centri per la piena del Bacchiglione e di tutta la rete dei canali secondari, allagamenti e scuole chiuse in moltissimi paesi. Per risolvere il problema della fragilità idrogeologica occorre concludere l’idrovia e sottratte le aree inedificate all’urbanizzazione. Lorenzo Cabrelle di Legambiente Padova ci spiega come e perchè.

Continua...

Democrazia Urbana

Associazioni: cosa chiedono ai Candidati Sindaco

I portavoce delle Associazioni iscritte al Registro Comunale hanno stilato, nell'imminenza delle prossime Elezioni Amministrative, una lettera aperta ai candidati sindaco della nostra città per far presente a tutti quali sono i punti deboli delle pratiche amministrative parteciaptive e come risolverli. A tempo scaduto ci prova pure l'assessore Clai.

Cemento che ride

Pianificazione del territorio a Rubano: un buon esempio

Legambiente di Padova e Limena e le associazioni Diversamentebio e Graces hanno presentato insieme le osservazioni al Piano di Assetto del Territorio (PAT) di Rubano. Finalmente sono solo di dettaglio, perchè siamo di fronte ad un ottimo esempio di governo del territorio a scala sovracomunale con partecipazione dal basso. Poche le richieste aggiuntive concentrate sulle norme tecniche di attuazione.

Media e messaggi

I diritti umani in Italia: un'agenda per il 2014

Il Rapporto Annuale sui Diritti Umani in Italia prende atto di un 2012 di sofferenza e rilancia per il 2014, quando l'Italia sarà oggetto di esame da parte del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite. Reato di tortura, violenza sulle donne, diritti dei bambini e diritto di voto dei migranti tra le priorità indicate.

Succede in città

Convegno sulla riconversione ecologica: un’area a San Carlo aperta a tutti

Sabato 8 febbraio alle ore 9.00, in sala Polivalente a San Carlo si terrà un convegno per confrontare le teorie espresse nell'articolato di un disegno di Legge sul consumo di suolo e la riconversione ecologica della città e la sua concreta applicazione in una periferia urbana. Come trova coerenza lo slogan “Stop al consumo di suolo” apparentemente condiviso da tutti e le buone pratiche per difenderlo nelle aree più appetibili per gli speculatori ed essenziali alla vita collettiva della città? Il destino dell'area San Carlo nella periferia nord di Padova rappresenta un esempio di lotta/confronto fra due culture. Una arretrata, fuori tempo e fuori mercato, tutt'altro che scomparsa, l'altra, che rovescia le priorità e le gerarchie, privilegia il vuoto rispetto al pieno, l'inedificato rispetto al costruito, il verde rispetto al cemento, la salute e la vivibilità dei cittadini rispetto ai profitti degli speculatori.

La sfida contro “altro cemento” inutile, dannoso spreco, è una Piazza-Parco immersa nel verde, con giochi d'acqua, bella, agibile da tutti, non solo dal quartiere ma dall'intera città e proposta dai cittadini. E' la sfida dei “diritti urbani” contro “diritti edificatori” inesistenti. La riconversione ecologica della città proposta nel disegno di legge, si attua solo con il rispetto delle aree ancora libere fuori e dentro le zone già urbanizzate. La Piazza è un investimento nel futuro della qualità urbana e del suo sviluppo civile e ambientale.

Interverranno, fra gli altri: Luisa Calimani, Don Albino Bizzotto, Lorenzo Fellin, Paolo Maddalena, Ivo Rossi,Vittorio Borraccetti, Angela Barbanente, Gianfranco Bettin, Sergio Lironi, Oddone Longo, Marina Mancin. Ci saranno poi gli interventi dei candidati Sindaco che hanno risposto alla lettera-appello inviata dal Comitato.