Iscr. Reg. Trib. di Padova n. 1920 del 14/12/04
22/05/2014 Newsletter num 425 inviata a 14.018 iscritti
Diventa socio!

Candidato Sindaco, ti scrivo # 6

Oltre la sedia vuota. Impressioni dal confronto con i candidati a Sindaco

Il candidato Ivo rossi ha preferito declinare l'invito di Legambiente e altre 10 associazioni; non ha partecipato al confornto fra i candiati a Sindaco sulla svolta green necessaria per Padova, tenutosi in una sala Fornace Carotta piena. Molti i punti di contatto fra i presenti, su tutti il sì all'idrovia e il no all'ospedale. Ma anche le differenze. Una prima cronaca di quanto è stato detto.

Firma anche tu la cartolina!

Ambiente

Casa dello Studente: la proposta arriva proprio da loro

Un'area e uno stabile universitari abbandonati nel cuore di Padova. Un'idea di recupero del  Sindacato degli Studenti e di ASU, supportata da Legambiente. Ma per riqualificare la vecchia mensa Marzolo e lo stabile Fusinato c'è bisogno del supporto attivo dell'Università.

Democrazia Urbana

Coworking per la riqualificazione urbana

È la sfida che ha lanciato CO+ a Piazzetta Gasparotto. Ce lo spiega in un’intervista Elena Ostanel, dottore in Pianificazione Territoriale e Politiche Pubbliche del Territorio, oltre che cofondatrice di CO+.

Cemento che ride

Dove c'era l'erba ora c'è una città...

Zona Industriale di Padova: un nodo della nostra città che, da anni, è orfano di una visione d’insieme che possa riqualificarlo. Il circolo Wigwam, che proprio in quest’area ha la sua sede, da anni si batte per ridarle valore.

Media e messaggi

Campi di volontariato di Legambiente: una vera vacanza

Non sai dove andare in vacanza quest'estate? Partecipa ad un campo di volontariato di Legambiente: una vacanza diversa e divertente in cui potrai dare un reale contribuito per la valorizzazione di luoghi di grande interesse ambientale, paesaggistico e culturale. Lorenzo, nuovo volontario di Legambiente, ci racconta la sua esperienza!

Succede in città

23 maggio - FILMAMBIENTE 2014

Prosegue l’iniziativa di Legambiente Este con la proiezione di “God save the green”, di Michele Mellara e Alessandro Rossi: documentario sulle storie di persone che, attraverso il verde urbano, hanno dato un nuovo senso alla parola comunità cambiando in meglio il tessuto urbano in cui vivono. Dal 2007 la maggior parte delle persone che popolano il nostro mondo vive nelle periferie delle città e non più nelle campagne. L’uomo, da pastore e agricoltore che era, si è trasformato in cittadino. Eppure nelle ferite delle metropoli, negli slum fatiscenti delle megalopoli, riemerge prepotente il bisogno degli uomini di tornare alla terra. La narrazione sviluppa un mosaico di storie: l’ultimo giardino in uno dei più popolati quartieri di Casablanca (Marocco); coltivazioni idroponiche gestite da un gruppo di donne a Teresina (Brasile); orti comunitari a Berlino (Germania); coltivazioni all’interno di sacchi nella bidonville di Nairobi (Kenya); giardini pensili a Torino e Bologna (Italia). Animerà il dibattito il prof. Giorgio Prosdocimi Gianquinto, docente di Orticoltura e Orticoltura Urbana al Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Bologna, esperto in coltivazione idroponica.

Luogo: Sala Palazzo Contarini (accanto al Liceo Artistico -Istituto d’arte Corradini), Viale Fiume 55 – Este, ore 21:00 info: www.filmambiente.it