MARCIA PER LA PACE: DALLE CASERME AI PARCHI - 11 maggio, Padova

07/05/2014

L'11 maggio 2014 un gruppo di associazioni marceranno per la città di Padova per la prima marcia della Pace cittadina: fra gli obiettivi quello della riconversione dei troppi spazi militari non utilizzati presenti in città. Partecipa anche tu: conferma la tua presenza scrivendo a circolo@legambientepadova.it o telefonando allo 049.8561212



PRIMA EDIZIONE DELLA MARCIA PER LA PACE A PADOVA
Camminiamo per la pace dalle caserme ai parchi
11 Maggio 2014  

PROGRAMMA:


Ritrovo di fronte Palazzo Moroni alle 9.30. Intrattenimento con il gruppo musicale "DJOLIBE' DJEMBE' FAMILLY" e spiegazione di alcuni Segnali di Pace a cura del MIR.

PARTENZA ORE 10.00
Percorso: via Cavour - Piazza Garibaldi - via Emanuele Filiberto - Corso Milano - via Vicenza-via Chiesanuova.

Sosta al Parco dell'Ex Caserma Prandina con letture "Voci di donne contro la guerra" a cura di Donne in Nero.
Conclusioni ore 12.30 alla ex Caserma Romagnoli: monologo tratto da letture "Fiori Fragili. Ortigara 1917" di Riccardo Benedetti a cura della Compagnia Initinere.


PERCHE' UNA MARCIA A PADOVA?

Vogliamo creare un primo appuntamento per avviare percorsi di Pace, per uscire dall’indifferenza, dal silenzio, per gridare basta con le guerre, le violenze, l’impoverimento e la distruzione di risorse naturali.
Questi percorsi devono far parte della nostra vita quotidiana, a partire proprio dai luoghi in cui viviamo, per dare la possibilità a tutti di essere protagonisti di iniziative di pace, di partecipare ai processi di trasformazione del mondo, riaffermare i diritti umani, la democrazia, la solidarietà.
Questa Marcia cade in un anno molto speciale: a 100 anni dalla “inutile” strage della I guerra Mondiale, a 22 anni dalla guerra nell’ex Jugoslavia, a pochi mesi dalle tragedie di Lampedusa, con tanti conflitti in corso in tante parti del mondo.
Per questo è necessario che l’Italia, l’Europa, l’ONU si facciano carico delle migliaia di persone che subiscono violenze, con gli strumenti da tempo richiesti: i Corpi di intervento civile di pace, le azioni nonviolente, la cooperazione internazionale.

A Padova da molti anni il Consiglio Comunale ha dichiarato che la città è CITTA’ PER LA PACE. Inoltre, sempre il Consiglio Comunale, nel 2012 ha approvato un Ordine del giorno CONTRO L’ACQUISTO DEI CACCIABOMBARDIERI F35.
A Padova ci sono numerose caserme e aree militari inutilizzate o parzialmente utilizzate: palazzi storici di notevole valore artistico e culturale, ampie aree vuote e a volte degradate, che potrebbero essere messe a disposizione della città: la caserma Romagnoli, l’ex tribunale militare di Via Altinate, il Tribunale militare; la caserma Salomone, la Piave, l’Ospedale militare, il Circolo ufficiali, il Centro sportivo militare; la caserma Prandina che da 40 anni vede cittadini, comitati e amministratori battersi per avere la realizzazione di un grande Parco così come previsto del PRG del lontano 1957.
In molte città (Pisa, Milano, Venezia, Fano, Roma…) e Comuni vicini come Albignasego e Vigodarzere stanno convertendo ad usi civili aree ex-militari .
Affinché Padova sia non solo a parole una città di pace, riteniamo importante partire dal nostro territorio, dai nostri bisogni per costruire assieme una CITTA’ DIVERSA: realizzare spazi verdi, luoghi di incontro, spazi per attività sociali, culturali e ricreative.
Chiediamo che il Comune si attivi affinché gli spazi ex-militari, a partire dalla Caserma Prandina e dalla Caserma Romagnoli, si trasformino in aree a servizio della Comunità: un parco, una piazza di quartiere… evitando speculazioni edilizie, o che siano trasformati in parcheggi o grandi strutture commerciali.



 APPROFONDIMENTI:



 

VOLANTINO, LOCANDINA, FACEBOOK...

    
Scarica e diffondi la locandina...
qui in versione leggera per i web
 
   

  Scarica e diffondi il volantino...
qui in versione breve
     
    Guarda l'evento su facebook
e segnala la tua partecipazione
     
     Guarda la pagina facebook


PROMOTORI E ADERENTI

Promotori: Associazione per la Pace, A.C.S., A.N.P.I., Donne in nero, Legambiente, Mani Tese, M.I.R., Perilmondo onlus, Studenti Per – UDU, Rete degli studenti medi, CGIL di Padova.
Aderenti: ACLI di Padova, Agronomi e Forestali Senza Frontiere, Al Quds, Amici dei Popoli, Amissi del Piovego, ARCI, Associazione Culturale Movimentamente, Associazione per la Decrescita, Associazione Incontrarci, Associazione Musicale "Coristi per Caso", Associazione Studenti Universitari, Biorek, Beati i Costruttori di Pace,  Centro Diritti Umani - Università di Padova, Circolo Wigwam il Presidio, CGIL Padova, CGIL Veneto, Funzione Pubblica CGIL Veneto, Comitato Piazza San Carlo, Comitato Cave Chiesanuova, Comunità Palestinese del Veneto, Confederazione Italiana Agricoltori, Coop I Dodici mesi - Osteria Fuori Porta, Giuristi Democratici di Padova “Giorgio Ambrosoli”, Jonathan cooperativa sociale, Libera Giovani, Rete Radiè Resh, Rete di architetti urbanisti "Città Amica", Xena.

 


Per adesioni ed informazioni contattare:
- Associazione per la Pace:  assopacepadova@gmail.com,cell. 3395094489;
- Legambiente: circolo@legambientepadova.it,  tel 049.8561212;
- M.i.r.: mirsezpd@libero.it  

Categoria: volontariato | documenti      

menu' gestione