Salviamo il "Sentiero del Principe" tra Este e Calaone

14/04/2011

É sorprendente che nessuno dei 17 sentieri ufficiali del Parco Colli Euganei tocchi il territorio comunale di Este, nemmeno quello numero 3 denominato “Sentiero Atestino” che, a dispetto del nome, si snoda tra Arquà, Valsanzibio Cinto e Baone.

Eppure almeno uno dei percorsi collinari di questo comune meriterebbe di essere inserito a pieno titolo nel novero dei sentieri tutelati e segnalati dal Parco: il “Sentiero Natura del Principe” da Este a Calaone, così battezzato da Italia Nostra che negli anni Ottanta l’ha ufficializzato con una pubblicazione e con la posa di piccoli cippi in trachite numerati e di una targa, ancora visibile all’inizio di via Cappuccini.

Nell’ultimo ventennio tale percorso è stato praticamente ignorato: non si è provveduto a segnalarlo e anzi ne è stata trascurata anche la manutenzione, tanto che alcuni tratti sono ormai da tempo dissestati (ad esempio in via Palazzo del Principe, prima della pineta) e, fatto ancor più preoccupante, altri tratti sono in pericolo di sparizione. Ci riferiamo ad esempio al ritorno da Calaone, che la maggior parte dei molti frequentatori percorre lungo il tracciato della vecchia provinciale, franata a causa delle cave di Panfilo nel Monte Murale.

Tale cammino, costruito in più punti con grandi massi, è stato lasciato inselvatichire e risulta per giunta esposto al rischio continuo di essere privatizzato con la conseguenza di mutilare l’anello. Questo non deve avvenire, vista anche l’acquisizione da parte del comune di Este dei relitti della ex provinciale dismessi dalla Provincia.

Per salvare l’anello lanciamo la proposta che questo percorso, utilizzato quotidianamente da moltissimi cittadini, sia inserito tra i sentieri ufficiali del Parco. Una ragione in più per sostenere l’idea è che esso si inserirebbe a pieno titolo tra i concreti provvedimenti di promozione del progetto di "parco letterario" della collina di Este, purtroppo ancora fermo alle buone intenzioni.

Ci auguriamo che la proposta venga accolta favorevolmente e restiamo a completa disposizione per ogni possibile collaborazione.

La proposta è stata inoltrata all'Ente Parco il 7 marzo e finora non c'è stato nessun riscontro. Sabato 2 aprile la proposta di recupero e valorizzazione del Sentiero del Principe è stata presentata ufficialmente nel corso dell'iniziativa "Verso l'istituzione del Parco Letterario della Collina Estense" riscuotendo unanime consenso (ndr).


Renata Carminati (Presidente Italia Nostra di Este),
Flores Baccini (Presidente Circolo Legambiente di Este),
Roberto Battaglia (Comitato Difesa Colli),
Maurizio Malè (WWF Padova),
Andrea Ragona, Presidente Legambiente Padova,
Maria Letizia Panaiotti, consigliere Italia Nostra Veneto

Categoria: ecopolis | salvalarte | ecopolis | cemento che ride      

menu' gestione