CEMENTO IN ZONA IRIS, OGGI SI VOTA:APPUNTAMENTO ALLE 17 IN CONSIGLIO COMUNALE

24/11/2014

Approda oggi in Consiglio comunale il progetto preliminare per l’edificazione di 34.000 metri cubi di nuova edilizia residenziale nei terreni verdi compresi tra il Parco Iris e il canale San Gregorio. Alle ore 17, i cittadini che vorranno assistere ai lavori del Consiglio si riuniranno presso il Municipio su invito di Legambiente e del Comitato Iris.

Dopo la memoria presentata la settimana scorsa in cui evidenziava irregolarità del progetto, oggi Legambiente ha inoltre depositato in Comune nuova documentazione sulla base della quale sconsiglia il Consiglio Comunale a procedere con l’approvazione del Piano.

“Abbiamo fatto ulteriori verifiche e abbiamo scoperto che la domanda contiene infatti false dichiarazioni, quale ad esempio l’indicazione della titolarità a presentare l’istanza in qualità di proprietari esclusivi dei terreni (inesistente). Vengono così a mancare i presupposti di legge per procedere (è richiesto che ci sia il 75% della proprietà rappresentata). Di conseguenza, come abbiamo evidenziato sulla scorta del parere legale fornitoci dall’avvocato Paolo Francesco Brunello, il Consiglio Comunale deve rigettarla. Qualunque ulteriore attività procedimentale sarebbe illegittima e arbitraria, perché in violazione del principio di legalità e imparzialità della Pubblica Amministrazione”.

Nell’inviare la nuova documentazione al Comune Legambiente ha rinnovato le sue perplessità sull’operato degli uffici, che secondo Sandro Ginestri di Legambiente sembrano spingere per una sua approvazione, facendo credere ai consiglierei che non c’è alternativa. “Ci riferiamo ad esempio alle dichiarazioni del Capo Settore Urbanistica Arch. Franco Fabris che in commissione consiliare ha affermato di aver fatto svolgere delle verifiche catastali, che avrebbero comprovato la regolarità della domanda e la sussistenza del requisito del 75% di proprietà della superficie totale della zona in perequazione in capo ai proponenti il piano. Ma le visure catastali che abbiamo fatto e consegnato oggi in Comune dicono esattamente il contrario”. Tutta la documentazione da noi raccolta è stata protocollata in Comune e mandata per conoscenza al Presidente di Consiglio Comunale e ai Capi gruppo affinchè nulla rimanga in una zona grigia e le decisioni del Consiglio Comunale siano ponderate e legittime.

Categoria: comunicati stampa | urbanistica      

menu' gestione