PIU’ RUOTE E MENO MURI
Nuove targhette per le biciclette

24/05/2017

In arrivo nuove targhette per le biciclette realizzate da Legambiente con messaggi per una città ciclabile, sostenibile e accogliente. Tra i nuovi modelli vi è ad esempio il richiamo al valore della diversità nella citazione di Paul Valéry “arricchiamoci delle nostre reciproche differenze” proposta dall’illustratrice Veronica Langstadt, o l’ironico “meno muri, più ruote” suggerito da alcuni richiedenti asilo ospiti della cooperativa Città So.La.Re, fino al celebre E.T. di Steven Spielberg con la bicicletta che vola “oltre i confini”.

Per conoscere l’intero catalogo delle nuove targhette, appuntamento venerdì 26 maggio al banchetto organizzato al Ponte di Porta Portello tra le 10 e le 13, oppure è possibile recarsi presso la sede di Legambiente in Piazza Caduti della Resistenza o nei diversi negozi convenzionati con l’associazione.

A seguire, sabato 27 maggio, Biciclettata per l’ambiente ed una città accogliente, con partenza alle 9.30 dal parco Iris, per un percorso attraverso luoghi in cui vengono accolti migranti o persone in difficoltà economica e altri di forte valore ecologico, con la partecipazione di associazioni, comitati e cooperative del territorio impegnate sui temi dell’ambiente e dell’integrazione. Al termine della biciclettata, per chi vuole la possibilità di pranzare in compagnia presso il Ristorante strada Facendo di Chiesanuova, dietro offerta libera con prenotazione obbligatoria allo 049.8561212.

Targhette e biciclettata nascono all’interno del progetto PortaBici di Legambiente, realizzato con il sostegno dei fondi dell'8 per mille della Tavola Valdese e che fa leva sulla bici come strumento di socializzazione e condivisione di buone pratiche. Un progetto che vuole usare il mezzo a due ruote per superare diffidenze e paure generati da una società che cambia, costruendo momenti di socialità e aggregazione capaci di oltrepassare le divisioni e costruire comunità. “PortaBici è un progetto significativo”, dice Luca Cirese, volontario dell’associazione “perché in maniera semplice ma efficace tiene insieme due delle questioni più importanti e urgenti dell'oggi: quella degli stili di vita eco-sostenibili e quella delle migrazioni. È bello poter seguire gli incroci di storie, percorsi, vissuti che questo progetto ha permesso, come ad esempio nella raccolta di bici usate che in molti ci stanno donando e che, una volta rimesse in sesto grazie alla collaborazione con la Cooperativa ReFuture, distribuiremo a persone in situazioni di disagio economico”.

Per donare una bici, avere maggiori informazioni e partecipare alle prossime iniziative è possibile contattare Legambiente aportabici@legambientepadova.it e seguire gli aggiornamenti sul progetto  sul sito www.legambientepadova.it/portabici

Categoria: bicicletta | comunicati stampa      

menu' gestione