RIQUALIFICAZIONE DI PIAZZA CADUTI DELLA RESISTENZA
Percorso partecipato per il completamento dei lavori

16/04/2018
 
Avviata nei giorni scorsi la distribuzione dei questionari per la raccolta di indicazioni sul 2° stralcio dei lavori per la riqualificazione di Piazza Caduti della Resistenza. L’iniziativa ha l’obbiettivo di affinare il progetto complessivo predisposto dagli uffici tecnici comunali, in base di quanto emerso dal percorso partecipato svolto nel 2012/13, e ora aggiornato con alcune modiche pensate alla luce di questi primi anni di nuovo utilizzo della piazza. Sul progetto, descritto nei suoi elementi principali in apposite mappe distribuite presso associazioni, scuole e negozi del quartiere o scaricabili online, si è aperta così una nuova fase di consultazione in cui, chi vorrà, potrà lasciare le proprie indicazioni e avanzare proposte entro il prossimo 26 aprile.
 
“Era il 2011 – ricorda Sandro Ginestri di Legambiente - quando, con Festa dell’albero promossa da Legambiente con Despar, il Comune di Padova, il Quartiere 5, le scuole Randi e Valeri ed altre associazioni, prese il via il percorso per la riqualificazione di Piazza Caduti della Resistenza, che all’epoca era usata come parcheggio. Nel 2014, venne realizzato un 1° stralcio di lavori che introdusse alcuni elementi di arredo e impedì l’accesso delle auto e ora, al termine di questa nuova fase di ascolto, verrà completato il progetto.”
Nel nuovo disegno mancano alcuni elementi previsti in precedenza, come l’idea di un giardino erboso affiancato ad un palco stabile, elemento a sua volta abbandonato, in favore del mantenimento di un ampio spazio centrale libero e flessibile per accogliere manifestazioni, spettacoli, mercatini, giochi. Il potenziamento del verde viene ora affidato ad una maggior presenza di alberature e ad aiole rialzate per evitarne il calpestio, mentre nuovi elementi puntano a migliorare la vivibilità della piazza. Prevista ad esempio la possibilità di creare tre piccole “stanze” per sedersi a conversare o dove organizzare semplici laboratori estemporanei, mentre un tratto distintivo sarà inoltre il tema dell’accessibilità di questo spazio ai disabili motori e sensoriali, con la messa a norma della banchina del capolinea del 9 e l’installazione a pavimento di percorsi tattilo-vocali per non vedenti, che collegheranno i vari elementi della piazza (sedute, attraversamenti, capolinea, fontanella dell’acqua potabile).

“Questa iniziativa porta verso la conclusione di un cammino che restituisce alla piazza il ruolo naturale di spazio per l’incontro e la realizzazione di attività, ma al tempo stesso vuole rappresentare un punto di partenza per rafforzare l’adozione dei beni comuni da parte della comunità” osserva Ginestri.  “Per questo è molto significativo il coinvolgimento attivo di numerose realtà diverse tra loro, attente alle esigenze degli anziani, dei giovani, dei disabili, dei nuovi cittadini del rione e alla custodia della memoria di un luogo intitolato non a caso ai Caduti della Resistenza.”  I moduli per la raccolta di indicazioni e proposte sono disponibili online sul sito di Legambiente Padova o presso le sedi di Legambiente, PG Toselli 3.0, Charity Shop, AES, Quadrato Meticcio, ASU, Auser Savonarola, Laboratorio Intrecci dell’Anffas,  CAT Fuoriclasse , Circolo Arci 25 Aprile, Scuola Randi, Scuola Valeri  e presso la sede del Quartiere 5 Sud-Ovest.

Categoria: comunicati stampa | urbanistica | volontariato      

menu' gestione