PP1: NO AL PARCHEGGIO TEMPORANEO
L'ex Cledca insegna

27/07/2018

Legambiente Padova esprime forte perplessità rispetto all'ipotesi di creare un parcheggio nello spazio dell'PP1. "Comprendiamo le ragioni dell'Amministrazione sulla necessità di intervenire in quest'area abbandonata e in stato di degrado" commenta Sandro Ginestri Presidente del circolo padovano di Legambiente "ma non condividiamo la logica dei parcheggi "temporanei": basti guardare che fine ha fatto il parcheggio temporaneo ex Cledca, oggi divenuto multipiano, a pochi metri dal PP1. Un parcheggio in quest'area contribuirà a mantenere elevato l'inquinamento che soffoca la nostra città. Dobbiamo puntare sul trasporto pubblico, sull'uso della bicicletta e restituire ai cittadini gli spazi urbani sottratti nei decenni scorsi dalle automobili, come ad esempio con la proposta di pedonalizzazione di Corso Milano avanzata nei giorni scorsi dal Consigliere 5 Stelle Simone Borile e sulla quale il Sindaco Giordani ha dato un importante segnale di apertura. Anche per il PP1  pensiamo dunque  sia importante aprire un confronto tra la proprietà, il Comune e la cittadinanza che da anni subisce gli effetti negativi dell'abbandono di quest'area, ad esempio con un bando di idee per una destinazione temporanea che sia di diversa fruizione: dal verde alla piastra sportiva, vi si potrebbero sperimentare esperienze di rigenerazione transitorie ma potenzialmente utili anche a definire un progetto di lungo periodo."

Categoria: smog | comunicati stampa      

menu' gestione