chi siamo


Chi è Legambiente

Chi è Legambiente

Legambiente è una ONLUS, associazione nazionale di volontariato senza scopi di lucro, autonoma ed indipendente.
Tutela dell'ambiente, difesa della salute dei cittadini, salvaguardia del patrimonio artistico italiano... sono i molti campi in cui Legambiente è quotidianamente impegnata, a livello nazionale e locale.

Alle grandi battaglie si affianca la quotidiana attività degli oltre centoventimila soci e degli oltre duemila tra circoli e classi per l'ambiente sparsi su tutto il territorio nazionale: numeri che fanno di Legambiente la più diffusa associazione ambientalista italiana.

Sono molte le campagne nazionali (dal Treno Verde alla Goletta Verde, dall'Operazione Fiumi a Salvalarte) e le iniziative di volontariato (da Puliamo il Mondo all'Operazione Spiagge Pulite).

In queste pagine potrai scoprire cosa fa Legambiente a Padova, e come fare per impegnarti anche tu per salvaguardare l'ambiente, per migliorare la qualità della vita della tua città, o magari solo per sostenerci nelle nostre attività (per iscriverti clicca qui).

Legambiente a Padova

Il circolo di Legambiente a Padova nasce nel 1985. Da metà anni '90 diventa una ONLUS cui si affianca Legambiente Padova APS (associazione di promozione sociale) che ha un proprio Presidente ed organi dirigenti. Il sito rappresenta le iniziative di entrambi i circoli, che agiscono in modo coordinato e sinergico.
 
Da sempre Legambiente è impegnata per uno sviluppo ambientalmente sostenibile della città (leggi qui la relazione di Sergio Lironi su Legambiente Padova e le battaglie urbanistiche e vedi qui le foto di tante iniziative).

Nel tempo ha censito e denunciato decine di discariche abusive, ha contribuito alla riqualificazione di numerose aree verdi cittadine (per es. i Giardini della Rotonda e il Parco di via Fistomba); ha promosso tantissimi corsi e attività di educazione ambientale nelle scuole e fino al 2000 ha gestito il Centro Informambiente, dopo averlo progettato e finanziato.
 
Dal 1997 il circolo di Legambiente Volontariato Padova è intitolato ad Eleonora Chinni, già responsabile del settore scuola e formazione, mancata improvvisamente nell'estate del 1996.

Legambiente Padova negli anni 2000 ...

Per primi abbiamo denunciato e combattuto i livelli di inquinamento atmosferico fuorilegge e le correlazioni negative con la salute, cosa che continuiamo a fare, monitorando principalmente l'andamento di PM10 ed Ozono.

Proponiamo progetti concreti per una mobilità meno invasiva ed inquinante (ad es. lanciando l'idea di un sistema di eco pass) e sosteniamo il rilancio del trasporto pubblico locale.
In questi anni abbiamo ottenuto l’allargamento delle aree pedonalizzate in città (via Roma, via S. Francesco…) e delle zone a traffico limitato, oggi da difendere dai propositi di smantellamento.
Abbiamo chiesto una rete di nuove piste ciclabili, alcune delle quali poi realizzate. Sulla ciclabilità proponiamo un monitoraggio continuo dal basso (adotta una ciclabile).
 
Sosteniamo l'urbanistica della rigenerazione urbana (anche in chiave socio-ambientale per l'integrazione), che valorizzi e metta a sistema il verde urbano.
Ci battiamo contro il consumo di suolo e su questi temi Legambiente Padova fa parte di UrbanMeta, rete che unisce 18 associazioni di categoria, ordini professionali ed Enti di ricerca a livello regionale.
Abbiamo una visione policentrica e metropolitana della pianificazione e negli anni passati ci siamo impegnati contro la cementificazione prevista dalle varianti urbanistiche.
Dal 2012 abbiamo lanciato l'idea del parco agro-paesaggistico metropolitano, insieme ad una rete di numerose associazioni e comitati, che ponga al centro l'agricoltura urbana come sistema economico di valorizzazione attiva del territorio non costruito. Grazie ad un percorso partecipativo in Agenda 21 sono state redatte le linee guida del parco.
Negli ultimi anni abbiamo proposto la riconversione a verde e per un uso civile delle numerose ex caserme di Padova. Sono state organizzate due Marce della Pace grazie ad una rete di associazioni eco-pacifiste e osservazioni puntuali a Piani di Intervento (ad es. sulla ex caserma Romagnoli).

Legambiente Padova promuove il risparmio energetico e le energie rinnovabili in ambito domestico attraverso la rete degli Sportelli energia e lo strumento dei gruppi d'acquisto solari. Da 13 anni organizziamo la Festa del Recupero e dell'energia (ultima domenica di settembre) all'interno della Festa provinciale del Volontariato.
 

Da 17 anni il gruppo Salvalarte è impegnato concretamente a favorire valorizzazione e fruizione dei beni artistici della città: visite guidate, corsi, uscite. Ma soprattutto grazie ad un gruppo di 80 volontari vengono stabilmente tenuti aperti al pubblico alcuni monumenti altrimenti chiusi.
 

Crediamo nel porta a porta spinto, applicabile anche in città di medie-grandi dimensioni come Padova, unica strada per raggiungere gli obiettivi di Legge sulla Raccolta Differenziata. Per questo abbiamo promosso dedicine e decine di momenti di incontro con la popolazione dei quartieri dove negli ultimi anni è stato adottato questo metodo. Negli anni passati abbiamo chiesto la chiusura delle linee 1 e 2 del forno inceneritore.

Proponiamo laboratori di riciclo creativo per sostenere la cultura del riuso e l'economia circolare. Abbiamo attivato il progetto "Affetto oltre le sbarre" in partnership con il gruppo scout Neruda che porta nel carcere Due Palazzi attività di socio-affettività attraverso la costruzione di giochi con materiale riciclato.

Crediamo che arte, design, musica e creatività (soprattutto autoprodotte e giovanili) siano linguaggi che enfatizzano il bello di Padova e sottolineano in modo diretto le potenzialità di sostenibilità della nostra città. Per questo abbiamo promosso progetti come Artisti di paesaggio o collaborato a Arte cinEtica (liceo Modigliani e Mimosa per la riqualificazione dell'area stazione), a Innesti urbani di ASU e al recente Arte in prospettiva (di Scuot Neruda), stimoli creativi per una città verde e giovane.

Dal 2004 inviamo gratuitamente “Ecopolis”, newsletter settimanale on line di informazione e dibattito ambientale, a disposizione dell'associazionismo padovano impegnato per una città sostenibile, vivace ed accogliente. “Verdiamo un pò” è invece il bollettino trimestrale cartaceo.

Legambiente fa parte di associazioni e collabora con numerosi reti:

- ass.ne per la gestione del Centro Servizio del Volontariato; - UrbanMeta; - coordin.to Marcia della Pace: dalle Caserme ai Parchi; -  Urban seeds; Abraccia aperte; - Padova accoglie; - Libera Padova. Legambiente Padova è socia di Banca Etica.

I due circoli di Legambiente Padova sono iscritti al registro comunale delle libere forme associative e ai registri regionali del Volontariato e delle APS.

Organismi Dirigenti

Legambiente Volontariato Padova è un’associazione democratica alla cui vita e alle cui decisioni tutti i soci possono partecipare in molti modi (assemblee periodiche dei soci, riunioni di gruppi di lavoro, attività sul campo).

Ogni 4 anni si riunisce il congresso cittadino (qui le tesi dell'VIII congresso svoltosi il 07.11.2015 e la mozione politica approvata al termine dei lavori) che elegge gli organismi dirigenti.
 
La Segreteria di Legambiente Padova Volontariato (eletta il 07.11.15 all'VIII congresso cittadino) è così composta:
  Andrea Ragona - 34 anni, Presidente e responsabile legale, membro del Consiglio Nazionale di Legambiente e della segreteria Regionale; a.ragona[at]legambientepadova.it;
  Sandro Ginestri - 36 anni, è il Vice Presidente, coordinatore delle campagne sul suolo e paesaggio; s.ginestri[at]legambientepadova.it;
  Luisa Caldon - 33 anni, è la coordinatrice del circolo, responsabile dei volontari e della accoglienza; l.caldon[at]legambientepadova.it.

La segreteria è inoltre composta da:
Sergio Lironi - Presidente Onorario;
Andrea Nicolello Rossi - direttore editoriale di ecopolis;
Lucio Passi - portavoce e referente inquinamento atmosferico;
Davide Sabbadin - referente clima.
Invitati permanenti:
Franco D'Agostini (responsabile amministrativo), Piero Decandia (Presidente Legambiente APS Padova) e Tiziana Mazzucato (responsabile Salvalarte).
 
Direttivo di Legambiente Volontariato è composto da:

Lorenzo Cabrelle; Luisa Caldon; Devis Casetta; Fabio Castellini; Paolo Franceschetti; Angelo Galato; Sandro Ginestri; Teresa Griggio; Sergio Lironi; Andrea Nicolello Rossi; Elena Ostanel; Lucio Passi; Silvia Rampazzo; Andrea Ragona (Presidente); Gabriele Righetto; Davide Sabbadin; Annalisa Scarpa.

Invitati permanenti: Piero Decandia (Presidente Legambiente APS Padova), Tiziana Mazzucato (responsabile Salvalarte), Franco D'Agostini (amministratore).

Obiettivi locali

Il nostro obiettivo principale è quello della qualità urbana e della città sostenibile (vedi mozione politica e le tesi VIII congresso 2015).
In questi anni abbiamo avanzato vari progetti sulla mobilità, la riqualificazione urbanistica, per uno sviluppo che concili occupazione ed ambiente. L’idea di fondo è quella di una città leggera che non ha bisogno di grandi opere, ma di servizi, informazione, innovazione, ambiente, per sviluppare occupazione e benessere.

Crediamo al valore democratico del conflitto sociale, quando interessi particolari si contrappongono a quelli generali, come per esempio il diritto alla salute, all’ambiente, al futuro. I nostri progetti e le nostre proposte si accompagnano spesso, quindi, a forme di pressione e di azione pubblica.

Organizzazione e attività

Legambiente funziona in primo luogo grazie all’impegno volontario dei soci, continuativo o saltuario, modulato che in base alla disponibilità di ognuno.

Come si finanzia Legambiente

  • proventi dal tesseramento dei soci, donazioni di privati, attività di autofinanziamento
  • contributi pubblici a copertura parziale di singole attività o progetti ritenuti di pubblica utilità, secondo le modalità comuni a tutte leassociazioni iscritte ai registri comunali/provinciali delle associazioni
  • incarichi da parte di enti privati o pubblici per la fornitura di servizi ambientali (ricerche, formazione, opuscoli, centri estivi…)
  • sponsorizzazioni

Categoria: