ROMAGNOLI: petizione "DALLA CASERMA AL PARCO"

06/05/2015

Il Comune di Padova ha promesso di restituire alla città la Caserma Romagnoli che si affaccia in via Chiesanuova. Una grande superficie di 150.000 metri quadrati che, se ben riqualificata attraverso una “variante urbanistica”, porterebbe un grande beneficio al quartiere ed a tutta Padova. Perciò i sottoscritti Cittadini ed Associazioni  chiedono al Sindaco ed all’Amministrazione Comunale che:

1) la riqualificazione della caserma Romagnoli  diventi elemento fondante della rigenerazione urbana dell’area più vasta di Chiesanuova per creare qui la NUOVA CENTRALITA' URBANA del rione con anche funzioni civiche, sociali e di riordino urbanistico dell’area

2) la variante comprenda anche le aree verdi che si trovano a sud della  caserma: quel grande polmone verde che si attesta ad ovest sul canale Brentella e che a sud raggiunge l’Istituto Agrario e poi il parco del Basso Isonzo con funzioni di contenimento dell’ingiustificata espansione edilizia e CANCELLAZIONE DELLE CUBATURE PREVISTE nei terreni agricoli della zona

3) quest'area verde diventi il fulcro del  PARCO AGRO PAESAGGISTUICO METROPOLITANO già proposto da decine di associazioni e migliaia di cittadini, con le seguenti finalità:
-              realizzazione dell’Orto in città con produzioni agricole di qualità affiancate da spazi per mercatini dei prodotti coltivati
-              tutela del paesaggio rurale veneto, da rendere fruibile con percorsi ciclopedonali, fattorie didattiche, agriturismi, orti urbani…

4) la riqualificazione della caserma preveda anche spazi dedicati ad un’ECONOMIA SOCIALE che favorisca  l’imprenditoria e la creatività giovanile nonché il recupero di persone svantaggiate ed all’occorrenza di migranti e profughi da coinvolgere nelle attività del Parco Agro Paesaggistico

Si chiede inoltre all’ Amministrazione Comunale di adoperarsi da subito per sottoscrivere una convenzione con il demanio affinchè, in attesa della realizzazione del progetto complessivo di riqualificazione urbana, si consenta l'immediato utilizzo degli stabili esistenti per attività sociali, culturali ed incubatori di impresa.

Firma la petizione online oppure scarica qui il modulo per la raccolta firme cartacea

Iniziativa promossa da:
Legambiente, Italia Nostra, Rete di architetti-urbanisti Città Amica, Associazione per la Pace,  Gruppo Giardino Storico dell'Università di Padova, Arco-Forum per l'Architettura contemporanea, Circolo Wigwam “Il Presidio”, Anpi, Donne in nero, Mir,  Biorekk, Osteria di Fuori Porta, Inbar-Istituto Nazionale di Bioarchitettura


Ecco le aree verdi a sud della caserma minacciate da nuiove edificazioni, e che chiediamo vengano invece mantenute agricole

 


 APPROFONDIMENTI:

Categoria: urbanistica | documenti      

menu' gestione