30/06/2011

Cellulari e tumori al cervello, la ricerca padovana

Chi usa i telefoni mobili ha un rischio doppio di contrarre un tumore maligno alla testa: la conferma arriva da un nuovo studio scientifico condotto da un gruppo di ricerca padovano. I soggetti più a rischio? Bambini e adolescenti.


13/07/2007

Un successo la giornata nazionale contro l'elettrosmog

La giornata di mobilitazione nazionale contro l’elettrosmog è stata caratterizzata da un presidio dei comitati e movimenti aderenti alla Rete Nazionale “No Elettrosmog” davanti il Parlamento e un convegno organizzato alla Camera dei Deputati.

20/01/2007

Inquinamento elettromagnetico: che fare?

Lo scenario di Padova è quello di una città già notevolmente compromessa dal punto di vista dell’inquinamento e.m. a causa dell’elevatissimo numero di impianti on air, implementati soprattutto nel periodo 1999-2004, che costituiscono per ogni gestore una rete a maglie ormai molto strette, soprattutto nel centro cittadino e lungo gli assi di maggior traffico e scorrimento.
L’A.P.P.L.E. chiede con forza all’Assessore all’Ambiente, ai Settori competenti, al Consiglio Comunale, di prendere in considerazione le seguenti indicazioni relative all’approvazione del piano di installazioni 2007.

12/10/2006

Interramento dell’elettrodotto, una vittoria importante

L’11 aprile del 1996 in seguito all’assemblea “Bruciare copertoni produce diossina?”, un gruppo di cittadini del quartiere Carmine, tra cui spiccava la figura di Don Francesco Buso, propose di ritrovarsi la settimana successiva nella sala Parrocchiale. Il 23 Aprile 1996 erano decine le persone presenti, provenienti da Monselice, Este e Baone, con storie, filosofie, percorsi, idee politiche molto diverse. Insieme decisero di costituirsi in Comitato. Tra le varie proposte di nome, prevalse quella che diventerà una sigla protagonista di decine di battaglie ambientali: Comitato Popolare "lasciateci respirare".

fonte XML