BICI: LA RIVOLUZIONE PARTE DA VIA OSPEDALE#st#ACCORDO TRA COMUNE E ASSOCIAZIONI PER MIGLIORARE LA RETE DI PISTE CICLABILI

Tra le iniziative una giornata dedicata alle due ruote

Parte da via Ospedale la collaborazione tra amministrazione, ambientalisti e associazioni cittadine in tema di biciclette.
Entro l’8 agosto i tecnici del settore Mobilità effettueranno i rilievi per stabilire se lungo la strada esistano i requisiti per istituire il doppio senso di marcia per le due ruote. A settembre invece sono in programma una serie di iniziative a partire dall’istituzione di un tavolo tecnico per verificare l’effettiva fattibilità delle proposte degli ambientalisti, mentre all’Associazione degli studenti universitari è affidato il primo censimento delle due ruote (auto e moto) in città. In programma anche una serie di progetti che coinvolgono i cittadini da una giornata dedicata interamente alle bici, al vademecum del buon ciclista.

Ieri Legambiente, gli Amici della Bicicletta e l’Associazione Studenti Universitari hanno incontrato gli assessori alla Mobilità Ivo Rossi e alla Polizia Municipale Marco Carrai. Obiettivo, studiare soluzioni adeguate alla viabilità in centro, all’indomani della pioggia di contravvenzioni ai danni dei ciclisti.
Proprio sul fronte delle multe Carrai ha chiesto alle associazioni di sensibilizzare gli utenti delle due ruote al rispetto delle regole.
E’ risultato prioritario un intervento all’interno delle mura cinquecentesche ed in particolar modo nell’asse che unisce i due poli universitari, nel triangolo Stazione Prato della Valle Stanga. La volontà è quella di realizzare una zona a ciclabilità diffusa con doppio senso di marcia per le biciclette nelle vie a senso unico per le automobili, soluzione che permetterebbe anche di evitare il transito delle biciclette lungo la direttrice del metrobus sulle riviere. Due le soluzioni possibili, ovvero la realizzazione della segnaletica orizzontale o l’installazione dei cartelli di precedenza.
In questo senso ai primi di settembre verrà convocato un tavolo tecnico per valutare le proposte avanzate.

Accanto alle piste ciclabili l’amministrazione si è impegnata a potenziare le griglie di parcheggio in centro, alla Stazione (sia in area pubblica che con servizio privato), oltre che dalla parte dell’Arcella, completamente sprovvista del servizio.
Per quanto riguarda i cittadini invece in autunno verranno realizzate una serie di iniziative di sensibilizzazione a partire dalla diffusione di un «galateo» del buon ciclista, studiato dagli Amici della Bicicletta in collaborazione con le altre associazioni.
Sempre in ottobre verrà organizzata una giornata dedicata interamente alle due ruote. Con ogni probabilità questa verrà collocata all’interno di una giornata ecologica. Infine agli studenti universitari spetterà il compito di realizzare il primo censimento dei mezzi su due ruote, che ogni giorno entrano in città. «A sostegno dell’attenzione che l’amministrazione ripone su questo tema, martedì in Giunta abbiamo finanziato la realizzazione della pista ciclabile dal ponte dei Graissi a via Ariosto – sostiene Ivo Rossi -. Questo consentirà alle bici di dribblare il nodo della Stanga. Lo stesso faremo negli altri punti cruciali della città, a partire dalle riviere».