LEGAMBIENTE RILANCIA L’APPELLO “GIOTTO VALE PIU’ DELL’ AUDITORIUM”. Un monito che il Comune non può ignorare

La newsletter elettronica di Legambiente Padova “Ecopolis”, arrivata venerdì (scarica qui) a 14.000 padovani  rilancia l’appello degli storici ed intellettuali di chiara fama nazionale– tra i quali Salvatore Settis e Carlo Ginzburg, contro la costruzione dell’auditoriun a due passi dalla Cappella degli Scrovegni.

“Chiediamo anche ai semplici cittadini”, spiega Lucio Passi portavoce  di Legambiente Padova-  di aderire mandando una mail con oggetto “adesione all’appello su auditorium” con nome, cognome e qualifica, all’indirizzo circolo@legambientepadova.it. Vogliamo così dar più forza all’appello per far cambiare la localizzazione dell’auditorium. Quella in piazzale Boschetti – Legambiente lo sostiene da anni – infatti è sbagliata, e non solo per il possibile rischio idrogeologico.  Infatti edificare in quell’area bloccherebbe la possibilità della ricostruzione di un sistema integrato fiume-verde-mura urbane nella fascia compresa tra le Porte Contarine ed il Roncajette: un sistema in cui è essenziale il recupero ad area verde di piazzale Boschetti.

Da anni fioccano dubbi e perplessità da ampi settori della società e della politica padovana sulla costruzione dell’auditorium a Boschetti. Ma per i Sindaco sembra si debba andare avanti a tutti i costi. C’è dell’ostinazione in tutto ciò. L’Auditorium sta diventando, in scala locale, il nostro Ponte sullo Stretto. Una bandiera che non sventola più. Un ripensamento dell’Amministrazione può e deve essere possibile.”