PM10: FILOTTO DI SUPERAMENTI#st#LEGAMBIENTE: “STATE LONTANI IL PIU’ POSSIBILE DALLE ZONE TRAFFICATE”

Si avvi subito una capillare campagna informativa in previsione delle targhe alterne. Come previsto le polveri sottili riprendono a raggiungere livelli pericolosi per la salute di tutti noi. “Stiamo entrando nel periodo peggiore per quanto riguarda il Pm10 – dice Lucio Passi, Coordinatore di Legambiente Padova- quello che durerà fino a marzo-aprile. Già le ultime giornate di settembre e le prime di ottobre hanno fatto registrare livelli ben superiori al limite di legge. Legambiente auspica che il Comune avvii subito un’importante campagna di comunicazione affinché i cittadini non siano colti impreparati dall’avvio delle targhe alterne settimanali, che al momento sono l’unico strumento per limitare un po’ l’inquinamento.”

“La centralina ARPAV che fornisce i dati giorno per giorno è in riparazione- prosegue Passi: sottostimava l’inquinamento del 20%, come più volte denunciato da Legambiente, e ora l’agenzia sta tentando di tarala meglio. Quindi, per il momento non ci resta che basarci sui rilevamenti delle altre centraline, che però vengono, per motivi tecnici, forniti con un ritardo di circa una settimana. E gli ultimi dati disponibili relativi alla settimana dal 27 settembre al 3 ottobre non sono buoni. L’aumento delle polveri sottili è costante giorno per giorno e dal 29 settembre supera stabilmente il limite di legge di 55 microgrammi per metrocubo d’aria.

Va ricordato che gli effetti sulla salute e si manifestano nella popolazione in risposta anche variazioni di breve periodo dei livelli di inquinamento, cioè proprio in presenza di picchi come questi, soprattutto se perdurano. Le indagini epidemiologiche rilevano l’aumento di effetti acuti: dall’aggravamento di sintomi respiratori e cardiaci in soggetti predisposti, al comparire di infezioni respiratorie, da crisi di asma bronchiale fino a disturbi circolatori ed ischemici, e nei casi più gravi alla morte. Il consiglio di Legambiente è di tenere le categorie a rischio, bambini, asmatici, anziani, persone affette da problemi respiratori, il più loranto possibile da zone trafficate.

 

PM10 A PADOVA – MEDIE GIORNALIERE

DATA

MICROGRAMMI PER METRO CUBO D’ARIA

27 settembre

30

28 settembre

45

29 settembre

76

30 settembre

102,5

1 ottobre

94

2 ottobre

71

3 ottobre

75

Fonte Arpav. Elaborazione Legambiente.

Limite giornaliero di legge 50 microgrammi con tolleranza fino a 55. DMA 60/02