SETTIMANA INTERNAZIONALE “ANDIAMO A SCUOLA A PIEDI”#st#LEGAMBIENTE RILANCIA IL PIEDIBUS CON MARGHERITA HACK

Sono pronti  DIECIMILA opuscoli per genitori, insegnanti e studenti. collaborano l’USSL 16, pediatri e la Regione Veneto.
Il primo giro inaugurale data 24 gennaio 2004. Quel Sabato si mosse il primo Piedibus padovano, sperimentato dagli alunni della scuola elementare Ricci Curbastro della Guizza, grazie all’iniziativa di un gruppo di genitori coordinati da Orsola Boran. Ciò non sarebbe avvenuto senza la lungimirante comprensione della Dirigente Scolastica Alberta Angelini e l’infarticabile lavoro di Raffaella Poli, responsabile della pedonalita di Legambiente Padova che ha coordinato i volontari.

Da allora di Piedibus ha iniziato la sua diffusione a Padova, ma benché l’iniziativa sia stata fatta propria sia l’Assessorato all’Istruzione, sia da Informambiente, la “costola” educativa del Settore Ambiente del Comune di Padova non ha fatto i passi i avanti che ci si aspettava.

Il Piedibus nasce sostanzialmente per la volontaria disponibilità dei genitori ha organizzarsi ed è loro che bisogna far arrivare il messaggio.
In effetti, qualche altro Piedibus è stato sperimentato, anche grazie alla collaborazione della Dirigente della IX Direziona Ignazia Nespolo con Legambiente: per esempio la scuola Sc. Elementari Valeri,che lo ha inaugurato il 13 aprile scorso, grazie all’attivismo di Paolo Romandini e la scuola Elementare Randi il 23 maggio dopo un certosino lavoro di Antonio Sambataro.

Perciò Legambiente, anche per sollecitare un maggior coordinamento e supporto organizzativo dell’Amministrazione l’Amministrazione Comunale, ha preparato un poster e un agile opuscolo per raggiungere capillarmente quanti vogliano organizzare il Piedibus.

In occasione della settimana internazionale “Andiamo a scuola a piedi”, che vedrà il suo clou il 6 ottobre, Legambiente presenta una guida pratica alla realizzazione del Piedibus: un opuscolo che sarà diffuso gratuitamente in diecimila copie nelle scuole elementari e presso gli ambulatori e i consultori Pediatrici di Padova.

L’opuscolo è stato realizzato da Legambiente e dall’Associazione Piedibus.it, il primo portale web italiano che diffonde questa buona pratica ecologista, e si apre con la prefazione di una testimonial d’eccezione, l’astrofisica Margherita Hack, personaggio molto conosciuto e amato anche dai bambini e noto per la sua sensibilità ambientale.

Quando Raffaella Poli le ha proposto l’idea le è piaciuto talmente che l’ha diffusa subito anche nella sua città, Trieste, dove ora stanno partendo altri Piedibus.

La guida nasce col contributo della Regione Veneto e il patrocinio dell’ULSS 16 e grazie alla collaborazione della dottoressa D’Aquino responsabile del dipartimento pediatrico dell’Ulss 16 sarà in distribuzione anche presso tutti i consultori familiari e pediatrici e gli studi dei pediatri di famiglia.

Il libretto è intitolato “Piedibus: cos’è e come funziona”.