SMOG: Dati stimati per la provincia di Rovigo

VALORI MISURATI E ATTESI IN PROVINCIA DI ROVIGO

L’ARPAV, nel documento Report Qualità Aria – Polveri PM10 nel Veneto, ha messo in relazione i dati misurati alla stazione
Rovigo Borsea con misure contemporanee condotte a Porto Viro
La relazione statistica (*) così trovata permette di estrapolare dati per Porto Viro a partire dai
dati(***) di Rovigo .

Il comune studiato, con risultati sufficienti per l’estrapolazione, è:


Mappa delle concentrazioni attese per i PM10 in microg/m3

$centralina del giorno $Datamax

“;

echo “
\"pm10“;
?>

La linea verde indica il limite giornaliero di 50 microg/m3


MISURE per $nomeloc[1]

“; ?>


 



STIME per $nomeloc[2]

” ?>

 

(*) Tabella dei coefficienti usati

Equazioni per regressioni con dati della centralina Rovigo
COMUNE EQUAZIONE R2
PORTO VIRO Y=0.797*X+1.62 0.82

(Nell’equazione riportata nella tabella qui sopra la Y rappresenta la concentrazione del comune, mentre la X è la misura ottenuta nella centralina di riferimento.
Il valore di R2 indica la bontà della regressione e varia da 0 a 1. Quanto più R2 si avvicina ad 1 tanto migliore è la relazione trovata. Sono state considerate solo
le regressioni con r2 > 0.6. (cosa sono le rette di regressione)

(***) Regressione Rovigo Centro verso Rovigo Borsea

La relazione ARPAV citata all’inizio mette in relazione i dati di Rovigo-Borsea con il comune di Porto Viro,
tuttavia i dati di Ro-Borsea vengono rilevati manualmente e pubblicati con ritardi di diversi giorni.
Al contrario in Rovigo Centro (largo Martiri), le misure vengono eseguite da una centralina automatica e i
dati rilevati sono disponibili il giorno successivo alla misura.
Per usare queste misure in sostituzione di quelle di Rovigo Borsea
si usa la seguente regressione calcolata sui dati del 2004.

regressione borsea vs centro


(**) ll DM 60/02 stabilisce per la protezione della salute umana, due valori limite :

  • la concentrazione media annua di 40 microg/m3
  • la concentrazione giornaliera di 50 microg/m3 da non superare più di 35 volte l’anno

Nella tabella sopra, la concentrazione media mobile ed il numero di giorni di superamento (mobile), sono calcolati
con i precedenti 365 giorni e sono le uniche grandezze confrontabili con i limiti di legge.

La media,ed analogamente il numero di giorni di superamento, calcolati dall’inizio dell’anno,
vengono riportati solo per completezza. Queste grandezze coincidono con le relative misure mobili solo il 31/12
di ogni anno.

35) $colore=”red”; else $colore=”green”;
$xmm= ““.sprintf(“%2.1f”,$mm).”“;
if ($ma>35) $colore=”red”; else $colore=”green”;
$xma= ““.sprintf(“%2.1f”,$ma).”“;
if ($sfm>35) $colore=”red”; else $colore=”green”;
$xsfm= ““.$sfm.”“;
if ($sfa>35) $colore=”red”; else $colore=”green”;
$xsfa= ““.$sfa.”“;

$tabella=”



$nome $data Limite
di legge
Media Mobile (**)
(ultimi 365 gg)
$xmm 40
Media
(dal 1-gennaio: $ng gg)
$xma 40
Giorni di Superamento (**) del limite giornaliero
(ultimi 365 gg)
$xsfm 35
Giorni di Superamento del limite giornaliero
(dal 1-gennaio
$xsfa 35

“;

return $tabella;

}
?>