AL VIA DUE NUOVI GRUPPI D’ACQUISTO SOLARE A PADOVA E NELLA BASSA. Battuto il nucleare riparte il solare

Risolto il rebus degli incentivi statali, con il 4° conto energia, Legambiente rilancia i Gruppi d’acquisto solare a Padova e nella Bassa. Per informazioni ed adesioni telefonare a Legambiente 049.856.12.12 o vedere qui nel sito.

Battuto il nucleare, nei prossimi anni la transizione verso un modello energetico sempre meno dipendente dai combustibili fossi, le cui emissioni sono la causa dei cambiamenti climatici, passa per un mix di scelte: efficienza energetica, risparmio, eolico, geotermico, biomasse, solare a concentrazione, ma anche per il solare domestico, quello che, per intenderci, con i pannelli sul tetto di casa copre direttamente il fabbisogno delle famiglie.

“Il solare domestico – spiega Piero Decandia, responsabile energia di Legambiente Padova – piace sempre di più ai padovani e coloro che risiedono nella bassa che infatti aderiscono sempre più numerosi  gruppi d’acquisto “chiavi in mano” per il solare fotovoltaico o termico promossi da Legambiente.

A Padova città i gruppi d’acquisto solari, organizzati da Legambiente, in collaborazione col Comune e Bacino Padova 2, hanno già coinvolto 180 famiglie con 600 kW installati di pannelli solari fotovoltaici (quelli che producono elettricità).

Nel piovese ed estense grazie al Gas organizzato da Legambiente in collaborazione con il Bacino Padova 3, 140 famiglie hanno installato oltre 504 kW di potenza fotovoltaica e realizzato 40 impianti di solare termico.

Il G.a.s. piace – conclude Decandia – perchè garantisce prodotti di qualità, con garanzie maggiori, in un percorso assistito da Legambiente che permette di capire via via gli impatti postivi di tipo ambientale, sociale ed economico. Inoltre ingenera lavoro e reddito ad aziende locali.”

Per informazioni ed adesioni telefonare a Legambiente 049.856.12.12 o vedere qui nel sito.