Il G.A.S. “Il Ciclo Corto” adotta i detergenti ecologici alla spina

Il progetto di globalizzazione del sistema politico/economico neoliberista è in profonda crisi. Nel mito dello sviluppo continuo ed inarrestabile delle forze produttive si è raggiunto il punto di picco nel saccheggio delle materie prime e dei beni comuni come l’acqua e la terra.

Tale sistema lascia dietro di se un pianeta ridotto a pattumiera in cui la maggior parte delle popolazioni è accomunata dal senso di insicurezza per il futuro e dalla caduta precipitosa della qualità della vita che si traduce in grandi fatiche quotidiane per sostentarsi.

Il settore petrolifero, quello finanziario, l’agroalimentare hanno fatto cortocircuito e grandissime risorse vengono volatilizzate in pochi minuti all’apertura delle borse di New York (finanza) o di Chicago (agroalimentare). Il costo di questo crack ricade e viene assorbito con diverse modalità ed impatto dagli strati deboli della popolazione mondiale, dai lavoratori salariati a quelli atipici, agli invisibili del grande comparto del lavoro nero, ai senza lavoro, ai poveri privi di mezzi di sostentamento e diritti.

Non è possibile galleggiare in questa deriva e com’è nostra consuetudine, come Associazione AltrAgricoltura Nord Est e come Gruppo di Acquisto "Il Ciclo Corto", pensiamo che agire dal basso, con concretezza, sia utile ad innescare comportamenti sociali virtuosi che oltre a resistere servono a dare spessore a culture e sistemi di relazioni umane, politiche ed economiche, incentrati sui diritti dei cittadini e sugli equilibri ambientali.

Partire dal piccolo e dal possibile diventa prioritario per concretizzare iniziative che modificando costumi, percorrendo la strada del consumo critico, riducendo i consumi, in particolare di materie prime e merci che originano inquinamento ambientale, ridisegnano modi di produrre e distribuire le merci, ridefinendo nel contempo le relazioni tra gli individui e tra i popoli.

Su questo piano di lavoro il nostro GAS ha deciso di introdurre nel paniere dei prodotti disponibili i detergenti ecologici alla spina "EcoGoccia" prodotti dalla Solbat.Due i risultati immediati: ridurre i rifiuti e l’impatto ambientale attuando nel contempo un risparmio sociale e individuale.

Presso la nostra sede di Corso Australia,61 a Padova è stato installato un distributore con i 4 tipi di detersivi base:

1)- Lavapiatti al Limone;

2)- Pavimenti al Limone;

3)- Bucato (a mano ed in lavatrice);

4)- Ammorbidente.

Portandosi da casa un vecchio contenitore per il detersivo si potrà effettuarne la ricarica risparmiando contenitori inquinanti e soldi.

La linea di prodotti “EcoGoccia” è costituita da 4 detergenti liquidi ad alto grado di biodegradabilità basati su tensioattivi di origine naturale.

Con la distribuzione di detergenti alla spina:

-Risparmia il cittadino che evita l’acquisto ripetuto del flacone;

-Risparmia l’ambiente poiché si riduce la produzione di rifiuti e di emissione di CO2;

-Migliorano i prodotti offerti a parità di prezzo di vendita, perché si riduce l’investimento aziendale in produzione di flaconi in HDPE, con il conseguente reimpiego del risparmio ottenuto in miglioramento della qualità del prodotto offerto.

In Piemonte su 228.377 litri di detersivo alla spina venduti si sono riutilizzati 141.574 flaconi di plastica che in risparmi ambientali ha significato:

-8,50 tonnellate di plastica non utilizzata per la produzione di flaconi

-4,74 tonnellate di cartone non utilizzato per l’imballaggio secondario

-23,70 tonnellate di CO2 non emessa in atmosfera

-365,0 MWh di energia non utilizzata

-34,66 milioni di litri di acqua non utilizzata.

Questo piccolo gesto per aiutare il cambiamento ed il clima incontra un costo veramente limitato ed alla portata di tutti:

-Lavapiatti al Limone €. 1,70 il litro;

-Pavimenti al Limone €. 1,35 il litro;

-Bucato (a mano ed in lavatrice) €. 1,98 il litro;

-Ammorbidente €. 1,35 il litro.

Per informazioni visitare il sito www.altragricolturanordest.it.

Associazione AltrAgricoltura Nord Est