REFERENDUM 17 APRILE. SI E’ COSTITUITO IL COMITATO PADOVANO VOTA SI PER FERMARE LE TRIVELLE

Faremo di tutto per far informare i cittadini su questo referendum – spiegano dal comitato. Purtroppo la scelta del governo di non indire un election day, sprecando 360 milioni di euro, e dando pochissimo tempo per informare i cittadini non gioca dalla nostra parte, ma confidiamo che l’importanza dei temi  smuova molte coscienze. 

Col referendum si chiede di cancellare la norma che consente alle società petrolifere di  estrarre gas e petrolio entro le 12 miglia marine dalle coste italiane senza limiti di tempo. Infatti, nonostante le società petrolifere non possano più richiedere per il futuro nuove concessioni, le ricerche e le estrazioni già in corso, se non vince il Sì, non avranno, nessuna scadenza.

Cercheremo di spiegare, poi, che tutto il petrolio presente sotto il mare italiano equivale al consumo energetico del nostro Paese di sole 7 settimane, mentre già oggi produciamo più del 40% di energia da fonti rinnovabili. Se si vuole mettere definitivamente al riparo dalle attività petrolifere i nostri mari e le nostre coste, uniche al mondo e fonte di ricchezza turistica, occorre votare Sì.

 

 

Votare Sì al referendum del 17 aprile, ovvero Si all’abrogazione del comma del decreto 152 del 2006 che permette le trivellazioni in mare, significa mandare un chiaro segnale al governo affinché  passi ad una politica che promuova con decisione le energie rinnovabili.