STILI DI VITA ECOCOMPATIBILI
Rifiuti e la carica dei virtuosi

Sono la faccia “pulita” di Padova: quelli che riducono i rifiuti a monte, riusano, differenziano tutto il differenziabile, risparmiamo acqua ed energia in casa… In una parola quella fascia di cittadini sempre più numerosi attenti ai loro stili di vita in funzione della tutela dell’ambiente. E sono veramente tanti se si considera che in ben 1824 hanno risposto all’Eco-questionario elaborato da Legambiente e proposto agli utenti di AcegasAps, nell’ambito de Il Frutto del rifiuto, l’ultima campagna di sensibilizzazione alla riduzione dei rifiuti (clicca e vedi foto) promossa da Comune, Acegasaps e Legambiente.

E sabato 17 aprile i più virtuosi dei virtuosi, 50 cittadini (vedi elenco), sono stati premiati pubblicamente al Centro Altinate san Gaetano, dove è ancora allestita la mostra “Padova, la differenza di essere primi” sulla storia dell’Igiene ambientale a Padova.

Il questionario somministrato conteneva 9 domande in merito alle abitudini domestiche sulla raccolta differenziata, la riduzione dei rifiuti, le abitudini di consumo… dal riciclaggio della carta, all’uso della borsa di stoffa per fare la spesa, dalla destinazione degli scarti di cucina all’uso della brocca con acqua di rubinetto al posto delle bottiglie di plastica.
 
Ed ecco cosa emerge dall’analisi dei questionari effettuata da un’apposita commissione di Legambiente che ha selezionato anche i 50 vincitori (scarica qui la relazione completa).
Sul totale dei cittadini che hanno partecipato all’Eco-concorso 1685 sono residenti in Padova e 139  in altri Comuni serviti da AcegasAps.
In 468 hanno risposto sì a tutte e 9 le domande dell’eco-questionario, che significa che hanno una discreta attenzione alle scelte quotidiane che rispettano l’ambiente.
559 cittadini hanno risposto sì a tutte e 9 le domande ed hanno scritto di differenziare di più di quanto richiesto dall’eco-questionario, ovvero un profilo decisamente virtuoso nelle scelte quotidiane.
Sono in tutto 1027 i facenti parte di queste prime due categorie.
Hanno risposto NO a 1 o 2 delle 9 domande dell’eco-questionario 671 cittadini, che quindi rispondendo positivamente a 7 domande su 9 rientrano pienamente tra i virtuosi
La commissione di Legambiente ha selezionato 50 virtuosi tra i virtuosi, premiandoli con un caricabatteria ad energia solare, utile per ricaricare il cellulare e per tanti altri usi, o con una doppia borsa per la spesa in juta impermeabile per la bicicletta. Ma in realtà a tutti coloro che hanno risposto all’eco questionario va un plauso per il loro stile di vita a favore dell’ambiente.

Sono 4 le categorie in cui è possibile dividere gli “eco-cittadini” nelle quali sono stati selezionati i 50 vincitori.

“I Riduttori”
In questa categoria vincono in 20, sono coloro che oltre a differenziare i rifiuti come richiesto dal questionario, non utilizzano alcune tipologie merceologiche, ad esempio lattine, scatolette, bottiglie di plastica, prodotti con imballagi inutili…, evitando così di produrre alcuni tipi di rifiuti e compiendo una riduzione a monte.
 
“I Riutilizzatori”
In questa categoria vincono in 20, sono coloro che oltre a differenziare i rifiuti come richiesto dal questionario, riutilizzano in casa più volte alcuni oggetti (vasetti di vetro, contenitori in plastica, carta…) prima di conferirli alla raccolta differenziata riducendo a monte la loro produzione di rifiuti.
 
“Cittadini attivi”
In questa categoria vincono in 5, sono coloro che oltre a differenziare i rifiuti come richiesto dal questionario, cercano di prendersi cura del territorio dove vivono, ad esempio raccogliendo rifiuti abbandonati o aiutando a differenziare parenti e vicini e colleghi di lavoro.

Grandi differenziatori
In questa categoria vincono in 5, sono coloro che oltre a differenziare i rifiuti come richiesto dal questionario, differenziano grandi quantità e soprattutto tipologie merceologiche non richieste nel questionario.