TRUFFA AI DANNI DELLA BUONA VOLONTÀ
Legambiente segnala: “Attenzione ai tecnici disonesti”


Un cittadino residente al Quartiere 5, qualche mese fa si è rivolto allo Sportello Energia di Legambiente, Comune di Padova e Bacino PD2, chiedendo informazioni utili per la sostituzione della caldaia, assieme a tutte le adempienze necessarie per poter godere delle detrazioni fiscali del 55% previste dalla Finanziaria.

Il signore in questione, inoltre, ha presentato in tempo utile la domanda alla Provincia per accedere al bando per la sostituzione della vecchia caldaia con una nuova, a condensazione, così come richiesto anche dalla normativa nazionale.

Sensibile ai temi del risparmio energetico, il cittadino in questione ha partecipato al progetto dello Sportello di diagnosi energetica dell’abitazione, motivando a maggior ragione gli interventi migliorativi in programma a casa sua.

Tutto a regola d’arte, quindi. O almeno, così sembrava fino alla fine, quando la Provincia ha correttamente bocciato la sua domanda perché la caldaia sostituita non risponde ai requisiti specificati nel bando: la nuova caldaia non solo non è a condensazione, come espressamente richiesto dal cittadino al termotecnico al quale si è rivolto, ma è stata pure accompagnata da un libretto generico della casa produttrice, cioè da un documento che non è per nulla esaustivo sui dettagli del prodotto da lui acquistato.

Risultato: il nostro cittadino non può accedere né al bando provinciale, né alla detrazione fiscale del 55%. Inoltre gli è negato pure il 36% previsto per le ristrutturazioni edilizie, perché in quel caso la domanda andava fatta prima di eseguire l’intervento, ma di certo il nostro concittadino non lo aveva preso in considerazione, visto che la sua spesa sarebbe rientrata per certo nel 55%.

Crediamo che a questo punto sia chiarissimo che l’installatore  termotecnico, ha truffato il cittadino cercando probabilmente di svuotare il suo magazzino delle vecchie caldaie che non riesce più a piazzare. Forse non è l’unico in città a tentare questa operazione.

Lo Sportello Energia di Legambiente consiglia di controllare che il modello della nuova caldaia risponda ai requisiti necessari previsti dalla normativa nazionale: il caso esposto, oltre ad averci amareggiato moltissimo, costituisce un motivo in più per richiedere ai tecnici ai quali affidiamo denaro e buone intenzioni, un corretto ed onesto comportamento professionale.

 

Lisa Zongaro

per lo Sportello Energia di Legambiente Comune di Padova ed Ente di Bacino Padova2

Per informazioni:

Tel 049 8561220 (sede Legambiente)

Skype: sportello.energia.pd

blog: www.sportelloenergiapd.blogspot.com