2 APRILE, GIORNATA DELL´INFORMAZIONE SULL´ENDOMETRIOSI
Stand di Legambiente in Piazza delle Erbe

Dalle 9.00 alle 13.30 di lunedì 2 aprile, presso lo stand di Legambiente in Piazza delle Erbe, sarà possibile apporre la propria firma per sostenere la proposta di legge (Bianchi Realacci) per far riconoscere l´endometriosi come malattia sociale. Si tratta di una patologia che in Italia il 4% dei 10.000 ricoveri femminili annui. E´ un´ infiammazione cronica dell’apparato riproduttivo femminile che provoca una crescita anomala dell’endometrio (il tessuto che riveste l’utero). Gli effetti sulla salute delle donne colpite sono invalidanti, spesso devastanti e vanno dall’infertilità a dolori tanto intensi da impedire i rapporti sessuali e una vita sociale, affettiva, lavorativa. I costi sociali sono altissimi, una trasversalità drammatica appesantita da tempi di diagnosi lunghissimi e cure inadeguate.

Perché Legambiente si preoccupa di un problema apparentemente solo medico?
Perché tra le cause di questa patologia – spiega Rina Guadagnini, dell´Ufficio scientifico di Legambiente – c´è anche l´inquinamento chimico, vale a dire inquinamento da diossina, policlorobifenili (PCB) e polibromodifenileteri (PBDE) e pesticidi. Occorre sensibilizzare le istituzioni e i cittadini sul problema dell´inquinamento, allo scopo di promuovere azioni che lo riducano e che riducano di conseguenza le sue ricadute sulla salute delle persone, in riferimento anche all´endometriosi" Allo stand, inoltre sarà possibile ritirare materiale informativo sulla malattia e sulle possibilità di prevenzione.

L´iniziativa si svolge nell´ambito giornata nazionale dell´informazione sull´endometriosi, promossa da AIE-Associazione Italiana e Legambiente. A chiunque verserà un contributo, di qualsiasi entità, sarà offerto simbolicamente del miele, messo a disposizione dall´Osservatorio Nazionale del Miele e gentilmente offerto da Mielizia-Conapi-Alce Nero. I fondi raccolti saranno impiegati per continuare nell´opera di sensibilizzazione ed informazione su una malattia ancora oggi pressoché sconosciuta.

 
L´endometriosi è una malattia che agisce nel silenzio Un silenzio che contribuisce al ritardo diagnostico della malattia di quasi 9 anni, in cui le donne affette consultano un elevato numero di medici, accumulando esami clinici dispendiosi senza riuscire ad individuare tempestivamente il male di cui soffrono. Per questa malattia, ancora poco conosciuta sebbene ne soffrano quasi 3 milioni di donne in Italia, la comunicazione diventa uno strumento di prevenzione.