Incartiamo la città per dire No allo Smog

Padova da anni è tra le 5 città più inquinate d’Italia dal Pm10. La fonte di emissione principale è il traffico. Cinquecentomila spostamenti in auto ogni giorno, di cui la metà viene da fuori.
Traffico che contribuisce allo spreco energetico. Per ogni abitante, infatti, si consumano 494 “chili di petrolio equivalente” di benzina e diesel ogni anno. Il 31% della CO2, gas che produce l’effetto serra, prodotto da Padova, esce dai tubi di scappamento. Troppe auto e le piazze e le aree storico-artistiche sono sepolte dalle auto. Troppe auto e pedoni, ciclisti, disabili sono penalizzati dal parcheggio selvaggio e dalla pericolosità stradale.
Tra poco i soldi delle multe ZTL convertiti in trasporto pubblico produrranno il loro effetti migliorando il servizio. Ma a questo punto diventa obbligatorio togliere traffico dalle strade dove tra poche settimane circoleranno gli autobus aggiuntivi. E c’è un solo modo per farlo: parcheggi scambiatori all’altezza delle tengenziali e selezione dell’accesso alla città secondo criteri da stabilire. Oppure si istituisca il pedaggio urbano, come vuol fare Milano. Per sostenere questa necessità alle 11,00 di sabato 25 novembre tappezzeremo i principali cavalcavia ed incroci cittadini con centinaia di lenzuola “NO SMOG”.
La manifestazione vuole anche richiamare l’attenzione dell’amministrazione comunale sulla necessità di realizzare nuove aree pedonali-ciclabili soprattutto in periferia promuovendo nuove centralità periferiche riqualificate e pedonalizzate che interrompano il traffico di penetrazione; promuovendo un nuovo trasporto ferroviario nell’area metropolitana in accordo con la Provincia e i Comuni contermini.
Vogliamo anche chiedere alla Regione Veneto – latitante e colpevolmente assente- un vero piano antismog e il perchè il contributo al trasporto pubblico sia diminuito del 2,6% rispetto a quello del 1996, una scelta che fa della nostra Regione la quart’ultima in Italia per contributi al trasporto collettivo. Partecipamo in massa a questa azione di denuncia. Per saperne di più contatta Andrea o Sandro allo 049 856.12.12 di Legambiente, scrivi una mail a legambiente_padova@libero.it, oppure clicca qui.
Per prepare il “blitz” di sabato 25 invitiamo tutti alla riunione che si terrà mercoledì 22 novembre alle ore 18 nella sede di Legambiente, in via M. Sabotino 28 (laterale di via Palestro).