Raccolta firme contro la nuova strada di Cadoneghe

Siamo un comitato autocostituito da cittadini per stimolare l’amministrazione comunale di Cadoneghe (eletta come "Lista Città e Ambiente") a compiere scelte di ampio respiro che tutelino viabilità e territorio.

Abbiamo presentato molte osservazioni e interrogazioni sulla costruzione di una nuova strada di collegamento tra la SR 308 e la zona industriale di Cadoneghe. Pensiamo che la soluzione scelta dal Comune sia miope perché va a ferire una parte di territorio ancora salva da insediamenti e cementificazioni. Abbiamo cercato di sollecitare l’intervento della Provincia e del Comune confinante (Campodarsego) ma abbiamo ricevuto come risposte rimpalli di competenze e citazioni di convenzioni comunali. Abbiamo anche proposto al Comune, dal momento che la zona industriale di Cadoneghe è contigua con quella di Campodarsego, che venisse adottata un’unica opera di collegamento in accordo con Campodarsego che ha gli stessi problemi.

La nostra proposta, presentata con la collaborazione di alcuni consiglieri comunali, suggeriva di collocare un’unica strada sul tracciato GRA, area gia riservata ed inserita nel PATI (Piano di assetto intercomunale, n.d.r) del nostro comune e dei comuni dell’Area Metropolitana. Abbiamo portato a supporto della nostra proposta quanto citato nella Legge Regionale Lg 11 2004, che prescrive di utilizzare nuove risorse territoriali quando non esistano alternative. Questa proposta ha raccolto 150 firme certificate solo nel nostro Comune. E’ stata convertita in una “Proposta di delibera del consiglio comunale” che l’Amministrazione ha in seguito puntualmente bocciato.

L’importanza di questo corridoio è paradossalmente contrassegnata con quadrati verdi (corridoio ecologico secondario, n.d.r.) anche nel PATI dell’Amministrazione comunale, salvo poi tagliarlo con la costruzione della bretella di collegamento.

E’ necessario intervenire per fermare lo scempio che quest’opera arrecherà al nostro territorio in una fascia ecologica fondamentale per il transito di volatili come civetta, airone cinerino, airone bianco, anatra selvatica, falco e altri animali selvatici come lepri, ricci e altri piccoli roditori.

Stefano Reschiglian – referente per la raccolta firme